08 ottobre 2010

The Killer Inside Me - Michael Winterbottom

Fare un film tratto dal libro di Jim Thompson è abbastanza difficile, farne uno tratto dal suo capolavoro lo è ancora di più. 

È vero che in passato hanno fatto un ottimo film con The Gataway, ma Winterbottom non è Peckinpah, così come Affleck non è McQueen. Che poi, a dirla tutta, Casey Affleck nel film se la cava pure, è bravo e la faccia giusta per la parte ce l'ha, come anche gli altri attori della pellicola. Però manca qualcosa. 

Il film è, narrativamente parlando, fedele al romanzo, cioè la storia è quella, ma gli manca la disperazione e la sporcizia del romanzo. Le scene di sesso tra il protagonista e il personaggio di Jessica Alba sono, nella storia letteraria, malsane, violente, mentre qua invece non si vede manco una tetta! 
Insomma mi ha lasciato insoddisfatto, nonostante gli scatti di ira e l'atroce violenza del protagonista, non ti resta quel senso di disgusto e ribrezzo verso "la bestia", che provi dalla lettura del romanzo. 
Sembra come se tutto si stato slavato e lasciato anonimo.

 photo FlagofUnitedStates_zps116c00fa.pngIMDb 

2 commenti:

  1. ti appoggio lo sfogo, più che altro sessualmente parlando si vede solo per una ventina di fotogrammi il culo della Alba che "ovviamente" è sempre restia a spogliarsi completamente per amore del cinema. Lei è una diva alla Roberts Julia maniera non sò se mi spiego. Cmq a parte quello il film è più che bello, merita!

    RispondiElimina
  2. verissimo il paragone con Julia Roberts che manco quando ha fatto la mignotta si è concessa alla macchina da presa. il film per me, merita solo in parte, non riesce a reggere il confronto con il libro che è molto più perverso... e non solo in ambito sessuale!

    RispondiElimina