18 novembre 2010

Dead Snow - Tommy Wirkola

Dead Snow (Død Snø titolo originale norvegese) fa parte di quel genere di film che noi del settore (mi sto dando un tono!) chiamiamo Nazi-Zombie. E si tratta, per chi non l'avesse ancora capito, di un film dove gli zombie sono tutti nazisti. 

Premetto che già con un film di zombie non sono molto obiettivo, poi se ci mettiamo che i morti viventi sono pure degli stronzi nazisti, beh... mi piace a prescindere. Questo Dead Snow si rifà (chiamiamolo pure omaggio) a film come Braindead di Peter Jackson e la serie La Casa di Raimi, e ovviamente a Romero. L'idea nel Nazi-Zombie non è originale, ci sono già state altre menti che prima dei norvegesi hanno avuto la genialata, e pure per quanto riguarda la trama manco quella è proprio originale, poiché ricalca molte altre storie di zombie (imbecilli in un posto sperduto, assedio di zombie, mattanza ecc.). 

Se si entra nello humor norvegese (forse non proprio immediato!), e nella tipologia di film che si sta vedendo, ci si diverte alla grande... io ho gongolato come un bambino. Il livello di gore è molto elevato, bello il contrasto tra la neve purissima e il sangue (che sgorga a cascate) e non mancano delle belle trovate.

La cosa che mi inquieta ogni volta che mi ritrovo di fronte a un Nazi-Zombie è di come i nazisti risultino sempre credibili!

 photo FlagofNorway_zps88017069.pngIMDb 

6 commenti:

  1. be', i nazisti veri sono zombie nell'essenza! :)
    caro fratello, ne avevo sentito di questo, ce l'ho in programma... un po' di sano gore mi stuzzica l'appetito, non solo quello gastronomico :P

    RispondiElimina
  2. è una cazzata, sia ben chiaro, ma è divertente! :D

    RispondiElimina
  3. cazzo... è pure divertente? è un must allora! :D
    ricordo ancora lo sganascio con la trilogia feast..

    RispondiElimina
  4. oddio sganascio come feast non proprio... però si dai è divertente!
    considera che a me basta sapere che ci sono i nazi-zombie per divertirmi...

    RispondiElimina
  5. A me è piaciuto, anche tanto, ma se fosse stato un pochino più curato negli sviluppi sarebbe stato un gioiellino. Intendiamoci, la "non cura" è la sua caratteristica principale e quello che lo rende godibile, ma qualche trovata in più (a parte l'idea geniale iniziale) nel plot non avrebbe guastato.

    RispondiElimina
  6. io da film come questo di solito evito di avanzare pretese. mi basta veramente poco. in questo caso già l'avere i nazi-zombie e qualche morte divertente mi è bastato. la "non cura" è certamente caratteristica principale ma, per me, è anche un modo per entrare dentro al genere. insomma un modo per mischiarsi alla marmaglia e in qualche modo essere accettato.

    RispondiElimina