02 novembre 2010

Sheitan - Kim Chapiron

Cos'è Sheitan? È il diavolo per i mussulmani... Cos'è il film Sheitan? Il film Sheitan è un trip! 
Non è un vero è proprio horror, è un giocattolo, in parte sexy, in parte divertente e sboccato, con dei piccoli aspetti sociali, altri psichedelici e altri horrorifici. È un calderone dove tutto è ben mischiato: trash, sesso, slang parigino e gore e poi frullato insieme. Prodotto da Vincent Cassel che regala, all'amico Chapiron, una caratterizzazione spettacolare, inquietante e divertente allo stesso tempo, dello psicopatico custode. 
Come dicevo qualche rigo fa, questo Sheitan non è proprio horror, nonostante siano presenti molti elementi che lo caratterizzano come tale: il casolare isolato (lo scenario bucolico è cosa comune nella nouvelle vague du cinéma d'horreur français, come in Alta Tensione, Calvaire, Frontieres e Ils), le bambole, la famiglia disfunzionale, lo psicopatico, i freaks della campagna francese (usuali a rapporti incestuosi? Ovvio!). 
C'è però anche Dio, o meglio la mancanza di Dio e, se vogliamo estendere, la mancanza di qualsiasi altro elemento mitico che questa generazione non ha mai avuto, come potevano essere Che Guevara o John Lennon... 30 anni fa! 
Infatti credenti del film non sanno come attaccare i due ragazzi che dicono senza mezzi termini "la religione è merda!", perché non ne hanno i mezzi, sia culturali (in quanto svuotati e anche stupidi), sia ideologici (di reale fede)... e questa era la parte sociale del film!

Un'operazione interessante, una regia particolare e ricercata quella di Chapiron
Da vedere.

Il corto La Barbichette di Chapiron sempre con Cassel (in Sheitan ne viene fatta una citazione)



 photo FlagofFrance_zps2783d2b1.pngIMDb 

4 commenti:

  1. e mi sa che me lo guarderò! :)
    se il mio amico Frank ne parla bene...

    RispondiElimina
  2. eheheheheheheh
    film molto particolare...

    RispondiElimina
  3. Sinceramente Frank questo film proprio non mi è piaciuto, non saprei dirti veramente il motivo, però lo trovato abbastanza disgustoso, è purtroppo non era un disgusto, che ti fa dire: dai ho voglia di continuare a guardare ma, l'esatto contrario!!! forse il vero motivo è proprio il fatto che sia molto particolare.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capisco la riluttanza, dai vari pareri che ho sentito questo è uno di quei film che o si ama o si odia. non ci sono vie di mezzo. e ti dirò che pure io la prima volta che l'ho visto restai abbastanza perplesso.

      Elimina