05 dicembre 2010

Paranoia - Umberto Lenzi

Elegante e molto ben confezionato il sexy-thriller di Lenzi, il terzo con la Barker insieme a Orgasmo (lo ricordo positivamente, ma dovrei rivederlo) e Così dolce... così perversa (questo mi manca, ma ancora per poco). Il film ricalca molto lo stile dei thriller dell'epoca, con guizzi di originalità e qualche ovvietà, che nel genere non mancano mai. 
Lenzi è particolarmente attento e ispirato nella messa in opera, tiene viva l'attenzione con bei movimenti di macchina e una fotografia dai colori brillanti. Bella ambientazione, musica lounge, intreccio ingarbugliato e accattivante, la Barker che spesso mostra le sue grazie (tette e culo... e ci si può pure accontentare!), zoom a morte, rapporti incestuosi, sottofondi lesbici molto velati e J&B bevuto anche a colazione.

Orgasmo negli USA uscì con il titolo Paranoia, e per questo motivo Paranoia uscì, sempre negli USA, col titolo A Quiet Place to Kill... e sticazzi dirà qualcuno!



La scena in discoteca con la Barker e Sorel. Zoom che-proprio-levati, macchina vorticosa, sfocature in tutte le salse... da notare come ogni tanto la macchina da presa cade sotto le gonne delle signorine... gran film!

 photo FlagofItaly_zpsb7eeccbc.pngIMDb 

2 commenti:

  1. avrei fatto il regista solo per quello, per inquadrare da sotto le gonne delle signorine, ahah!
    scherzo, questo è un regista che ho nel mirino anch'io... :)

    RispondiElimina
  2. lenzi è un regista che ha sfornato dei gioiellini specialmente nel poliziesco! eheheheeheh

    RispondiElimina