12 gennaio 2011

Autostop rosso sangue - Pasquale Festa Campanile

Thriller on the road per un regista della commedia all'italiana! 

Autostop rosso sangue è un film comparabile solo a Cani Arrabbiati, girato qualche hanno prima da Bava e che non fu mai distribuito. Un thriller cinico e violento, senza eroi: con Franco Nero stronzissimo; David Hess, spietato e psicopatico killer, e Corinne Clery, vittima accondiscendente. Un film che mantiene una buona tensione per tutta la sua durata, brutale ma allo stesso tempo simpatico (per alcune battute o per come viene trattata la povera Clery, il sorriso scappa!), e con un finale che ti fa dire "NOOOO, NON CI CREDO!!!".

Dal wiki inglese del film, si apprendono delle curiosità che vi riporto:
1) Ambientato in California, fu in realtà girato in Abruzzo, sul Gran Sasso.
2) Nero propose il film a Hess, che voleva girare in Italia, durante la lavorazione di 21 ore a Monaco.
3) Nero, qualche giorno prima delle riprese del film, si ruppe la mano sul set di Keoma. Questo ha comportato dei cambiamenti nello script, come far guidare la macchina sempre alla Clery.
(Io durante la visione avevo commentato questa cosa della mano come una bella trovata! Vabbè...)

P.S - Ho messo la locandina giapponese perché quella italiana mi fa cagare!

 photo FlagofItaly_zpsb7eeccbc.pngIMDb 

8 commenti:

  1. da segnare! :)
    l'immagine della loca non si vede però ;-)

    RispondiElimina
  2. noooo!!! come non si vede? mannaggia!

    RispondiElimina
  3. cambiato il link alla locandina... speriamo si veda!

    RispondiElimina
  4. ahahah! niente ancora... ma scusa, io le scarico e poi le uppo nel blog, se metti gli hotlink sei sempre a rischio, magari che ti spariscano anche di recensioni vecchie...

    RispondiElimina
  5. aaaarrrrgggghhhhh!!!! PERCHÉ, PERCHÉ MI FANNO QUESTO?

    ora cambio e la carico direttamente! ;)

    RispondiElimina
  6. ma sono sicuro che trattasi di un complotto patriotico-nazionalista... scommetto che se avessi messo il link della locandina italiana, si sarebbe vista da qui all'eternità

    RispondiElimina
  7. grandissimo film! :D
    la storia non brilla per originalità, ma la sceneggiatura è fantastica, tra battute, colpi di scena e il finale incredibile. quello che più mi ha colpito è stata la costruzione dei personaggi (o meglio, di un personaggio: Adam!), che va oltre il solito stereotipo, facendogli dire cose che non ti aspetti in un film così.

    comunque, ho letto in giro che è stato girato pure nel Lazio, a Monte Gelato :)

    RispondiElimina
  8. verissimo sui personaggi! anche quello di Nero è molto ben costruito, ha numerosi cambi di registro durante il corso del film.

    non saprei su Monte Gelato, io sono ancora convinto che l'hanno girato in California!

    RispondiElimina