08 gennaio 2011

Bersagli - Peter Bogdanovich

bersagli
La pellicola crea un ponte tra l'horror classico, quello di Boris Karloff, fatto di mostri e personaggi soprannaturali, e quello moderno, reale, fatto di psicopatici e  assassini. 

Bogdanovich costruisce il film su due figure del terrore opposte. Il primo è Byron Orlok (il nome è un omaggio al Conte Orlok di Nosferatu), interpretato da Karloff, un attore icona del cinema del terrore (cioè Karloff che interpreta se stesso). Il secondo è quello del reduce Bobby Thompson (Tim O'Kelly), ispirato alla figura di Charles Whitman, che solo qualche anno prima aveva fatto una strage all'università di Austin. Dal punto di vista prettamente narrativo è ben fatto con dei bei momenti, soprattutto quando mostra la felice e perfetta famigliola di Bobby, con quest'ultimo sempre sul punto di scoppiare. Insomma un buon film, un buon thriller, forse c'è troppa poca action ma tutto sommato godibile.

Nel film appaiono vari spezzoni di film veri con Boris Karloff, come The Terror, e fu in parte scritto da Sam Fuller.

 photo FlagofUnitedStates_zps116c00fa.pngIMDb 

2 commenti:

  1. notavo lo stile della locandina, ne ho viste parecchie su quel genere, quasi b-n e pezzi di recensioni entusiaste

    RispondiElimina
  2. vero è uno stile tipico delle locandine dell'epoca! questa mi piace molto.

    RispondiElimina