22 febbraio 2011

Blood Story - Matt Reeves

Velocissimo remake americano del film svedese, che colpì il pubblico un paio di anni fa. 

A me il film originale piacque, ma la visione fu una vera sofferenza, la noia era a tratti insostenibile. Questo remake non si discosta molto dall'originale però, a differenza di altre operazioni simili/inutili, ha un piglio più personale. Infatti è molto più horror e molto più parlato(=meno noioso) rispetto al fratello maggiore. Peccato però che non si indaghi ancora una volta nel rapporto tra la ragazzina è il padre/amante (a quanto pare nel romanzo, che non ho letto, è un pedofilo!). 

Bravissimi i due giovani attori Chloe Moretz già vista in Kick Ass e Kodi Smit-McPhee il bimbo di The Road. Gli adulti del film invece hanno un ruolo marginale, la madre di Owen non viene mai vista per bene (è di spalle, fuori fuoco, tagliata ecc.), il padre/amante della ragazzina (il grande Richard Jenkins) è quasi schivo nel farsi riprendere tanto che lo vediamo solo una volta nitidamente; tutti gli altri adulti, dal poliziotto (che sembra Tomas Milian in Cat Chaser) ai vicini, restano secondari... al massimo sono cibo. 

Questa volta per me il remake è riuscito... dando anche qualcosa di più!

 photo FlagofUnitedKingdom_zps214cb752.pngIMDb 

0 commenti:

Posta un commento