21 febbraio 2011

Red Hill - Patrick Hughes

Red Hill è il nome del paesello situato nel buco del culo dell'entroterra Australiano che fa da scenario a questo moderno western, che strizza un occhio a Leone, l'altro a Lo Straniero senza nome di Eastwood e l'altro a Non è un paese per vecchi... ma giusto per la parte moderna. 

Dico subito, così mi tolgo il pensiero e non ci torno più, che l'operazione revival non è affatto male e, pur presentandosi sulla carta banale e scontato, il film non annoia avendo come base, come fondamenta, una struttura classica. La messa in scena è formale, direi crepuscolare, con inquadrature ben calibrate al servizio della vendetta raccontata, pur non mancando una certa attenzione allo stile... che non fa mai male! 

Ancora una volta l'Australia gioca bene le sue carte, producendo un gran film testosteronico.

C'è del marcio a Red Hill!

l'arrivo del vendicatore
"la pantera!!!" "in Australia?" "si!"
occhio allo stile
occhio allo stile 2
ma quanto siamo posizionati fighi? TU a sinistra...eccheccazzo!
 photo FlagofAustralia_zpsaf693eea.pngIMDb 

4 commenti:

  1. sembra interessante per dello svago sano! :)
    ottimo che oltre alla spiccia rece comici ad esserci anche qualche spiccio frame, aiuta la comprensione...
    bella frank!

    RispondiElimina
  2. è proprio un bello svago! i frame ogni tanto li metto, ma non sempre, se no poi chi legge ci si abitua e sono costretto a metterli sempre ;)

    RispondiElimina
  3. eh be'!
    per me questo è un gran film: mi ha ricordato moltissimo le atmsofere della vecchia ozploitation (tra l'altro, veletamente, citata), oltre che Assault on Precint 13.
    tra poco ne parlerò (benissimo) anch'io :)

    RispondiElimina
  4. purtroppo a parte qualcosina l'ozploitation per me è ancora un grande mistero!
    non vedo l'ora di leggere :D

    RispondiElimina