15 marzo 2011

I Spit On Your Grave - Steven R. Monroe

I_Spit_on_Your_Grave
I remake, specialmente dei film horror, sono ormai una consuetudine in quel di Hollywood. Molti sentendo la parola che inizia con la R storcono il naso, io invece non ci trovo poi niente di così strano, specialmente quando si tratta di film della paura

Se ci pensate, in questo particolare genere, la formula remake è sempre esistita, basti pensare a tutti i film su Frankenstein, Dracula o l'Uomo Lupo... alla fine i mostri sono sempre gli stessi, solo che cambiano di abito. Il punto, però, sta nel vedere come è avvenuta la modernizzazione. 

Questo I Spit On Your Grave, remake di Non Violentate Jennifer del 1978, si muove sulla stessa scia di altri remake recenti (Halloween di Rob Zombie o Piranha di Aja), ovvero mantenendo dell'originale solo il nome e i presupposti (in questo caso riprende anche la locandina originale) e cambiando radicalmente tutto il resto. L'operazione in questo caso è riuscita (l'originale non era poi sto capolavoro insormontabile... diciamoci la verità!), magari finisce immancabilmente un pochettino nel torture verso la parte finale, ma tutto sommato ci sta e il film risulta ben fatto, malsano, cattivo, spietato e disturbante. 

Non sto gridando al miracolo, cerco solo di dimostrare che a volte il riportare alla luce film invecchiati male (nell'horror capita molto più che in qualsiasi altro genere) non deve essere presa come un'eresia. 
In questo caso poi, la non presenza di Michael Bay fa da garanzia!

 photo FlagofUnitedStates_zps116c00fa.pngIMDb 

7 commenti:

  1. l'originale è un "brutto che piace"! ;-)
    e poi insomma, rimane appunto originale. ma un remake ci poteva stare, prima o poi me lo vedo

    RispondiElimina
  2. questo mi ispira più che altro per il titolo..
    l'originale non lo conosco, ma pure quello come titolo italiano non scherzava :)

    RispondiElimina
  3. Frank, mi hai incuriosito abbastanza da superare la barriera del pregiudizio verso questo tipo di operazioni.
    A breve mi cimenterò anch'io!

    RispondiElimina
  4. l'originale era tosto. se dici che pure questo remake non è male, un'occhiata gliela do prima o poi :)

    RispondiElimina
  5. sapevo che col sentire la parola remake molti gridano allo scandalo! io vi dico, che secondo me, i remake nell'horror sono cosa buona e giusta a patto che:
    1. Siano veramente degni dell'originale.
    2. Non siano operazioni inutili come Quarantine.
    3. Michael Bay venga preventivamente allontanato.

    vedete questo e poi mi dite.

    RispondiElimina
  6. ahahhahah, sei un mito.

    adriana

    RispondiElimina