13 aprile 2011

Dog Pound - Kim Chapiron

Avevamo già incontrato Kim Chapiron qualche tempo fa. Vi ricordate?... ovviamente no! Si trattava di un film curioso, dal nome Sheitan, nel quale il giovane regista francese faceva bella mostra di se, costruendo un giocattolo molto ad personam (la usano tutti questa frase, ora tocca a me!), ed inserendovi all'interno tutto ciò che aveva di più caro. Vi ricordate ora? Giunto al suo secondo film, il regista francese si sposta in Canada ed abbandona il genere e gli eccessi dell'horror. O meglio, l'horror non l'abbandona veramente, perché anche se la pellicola in questione non è ascrivibile come tale, siamo pur sempre in una situazione di violenza... di vittime e di carnefici... solo che questa volta sono più reali. Il canile del titolo (Dog Pound=Canile) è un riformatorio, e dentro un riformatorio può succedere qualsiasi cosa, dipende tutto da te. Chapiron nel mostrare l'ambiente carcerario minorile non ci risparmia niente, ci mostra per bene tutta la violenza che un posto del genere ha al suo interno e che tira fuori dalle persone. Una violenza che questa volta il buon Kim non spettacolizza, infatti la mostra con distacco, mai fine a se stessa e nella sua accezione totale. Ci mostra quindi, non solo la violenza nel gesto o nell'atto, ma anche nei respiri, negli sguardi, nei comportamenti in generale... non so se mi spiego!
Attori giovani, bravi e sconosciuti per un film feroce.

7 commenti:

  1. Bello... pensa che Sheitan lo avevo noleggiato non so quanto tempo fa e poi (furbo, eh? Ma io i soldi li posso anche buttare dalla finestra...X( ) non ho fatto tempo a masteriz.... ops, guardarlo ;)
    Comunque, potenza della rete, adesso me li recupero tutti e due.

    RispondiElimina
  2. ti hai stato spiegato bene! :)
    film decisamente interessante

    RispondiElimina
  3. Ottima segnalazione, seguo anch'io l'esempio di Eddy e li recupero entrambi!

    RispondiElimina
  4. @eddy: è capitato anche a me, svariate volte :D

    @roby: ti ringrazio per lo feedback!

    @james: due film molto diversi tra loro, ma comunque interessanti.

    RispondiElimina
  5. mi segno pure io questo e pure l'altro...

    RispondiElimina
  6. Non male questo "Dog pound".Bella segnalazione.Se ti interessa,restando sul genere, mi é capitato tra le mani"Pixote a lei do mais fraco"di Hector Babenco.Se ti é piaciuto questo,dagli un occhio.Ciaooo!

    RispondiElimina
  7. grazie belushi, ma lo vedo arduo da recuperare!

    RispondiElimina