17 maggio 2011

Almost Blue - Alex Infascelli

Tratto dall'omonimo romanzo di Lucarelli, segna il debutto cinematografico di Alex Infascelli al cinema. 

La trasposizione da romanzo a film è abbastanza riuscita, infatti pur con qualche piccolo cambiamento, Infascelli ritrae bene ciò che Carlo 'paura eh?' Lucarelli aveva messo su carta. Si perdono forse tutte le percezioni, ampiamente descritte, del personaggio non vedente (o cieco come lui stesso tiene a precisare), ma sono cose che capitano. 

Durante la visione si sente la passione musicale del regista, nonché la sua provenienza dal mondo dei videoclip. Passione/provenienza che danno una struttura filmica a tratti videocclippara nonché piena di sonorizzazioni di vario genere che ben si amalgamano con i fini narrativi. La fotografia è molto livida, con toni sempre freddi che riprendono le gradazioni del blu (non a caso) e con i bianchi quasi sempre bruciati. 

Gli interpreti, mediamente tutti bravi, sono facce note o poco note che da anni bazzicano il cinema e la tv: Claudio Santamaria, Lorenza Indovina, Marco Giallini e Rolando Ravello. Decisamente un buon debutto per Infascelli (è stato poi ampiamente premiato) che poi si è un forse un po' perso tra esperimenti di dubbia riuscita (ma sicuramente di estremo e lodevole coraggio come H2Odio) e tanta tv. 

Io ancora attendo un ritorno in grande stile al cinema e, soprattutto, una conferma non ancora arrivata!

6 commenti:

  1. è un po' che me lo segno 'sto film.... h2odio mi piAcque parecchio. su de luigi che imita lucarelli che si può dire? maravigghioso!! :D

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia... credo uno degli ultimissimi film italiani di cui mi è rimasto il segno. Infascelli è bravo ma deturpato dalla morte cinematografica di casa nostra. Peccato... h2odio che roba che l'é?

    RispondiElimina
  3. Questo mi manca ancora, ma come Roby è da un pò che lo tengo d'occhio.
    Appena mi sento ispirato, mi ci tuffo volentieri.

    RispondiElimina
  4. pure io mai visto,
    quando era uscito mi ispirava, poi mi sono sempre dimenticato di recuperarlo...

    RispondiElimina
  5. Alex viene da una delle grandi famiglie della cinematografia italiana;il padre Roberto diresse,tra le altre cose,"La Polizia sta a guardare" con E.M.Salerno, la madre Sandra lavorò anche con Fulci in "Luca il Contrabbandiere",con esiti "particolari".Nonostante la bravura di Alex, questo film non mi ha mai convinto del tutto.Ho apprezzato molto di piu',nonostante parecchi limiti, "H2odio".Me é sempre questione di gusti.Ciao Frank!Sempre bravo!

    RispondiElimina
  6. con estremo ritardo!!! AAAAHHHHH....

    @roby e belushi: a me H2Odio non mi è piaciuto per niente, bho forse non era il momento giusto per me... magari un giorno, forse, gli darò un'altra possibilità.

    @eddy: dici molto bene, io aggiungerei insieme a questo, anche altri 2 o 3 film veramente degni di nota... per il resto, raggiungono al massimo il "carino"

    @james e marco: che ne dite di una bella sfida? vedetelo insieme... magari è la volta buona che: ho vi riappacificate (in senso artistico!) oppure vi bastonate a morte (in senso letterale!).

    RispondiElimina