01 maggio 2011

Inside Man - Spike Lee

Questo non è un tipico film alla Spike Lee. Dopo la prima visione rimasi spiazzato, non mi aspettavo una cosa del genere, specialmente leggendo il nome di Spike sul cartellone. Non dico che il film non mi piacque, ma non era quello che volevo, era un tipo di cinema che non mi aspettavo! Con le visioni successive, compresa quest'ultima (anche in seguito a quella cosa che è Miracolo a Sant'Anna), mi sono abituato all'idea che il film appartiene a Spike. Un film dalla sceneggiatura praticamente di ferro, accattivante e per un pubblico più ampio rispetto della classica nicchia di seguaci creatasi negli anni. Spike gioca col genere, infarcisce la pellicola di tanti cliché che poi stravolge, racconta la medesima vicenda su più piani narrativi, coadiuvato anche da un ottimo cast senza prime donne... difficile dire chi sia il protagonista! Insomma questo è il colpaccio di quel volpone di Lee, poi vabbè c'è stato Miracolo a Sant'Anna e tutte le aspettative verso qualcosa di nuovo sono clamorosamente cadute, ma questa perla del genere rapine in banca resta lì, per i posteri.

7 commenti:

  1. tra quelli che mi mancano di spike, e che arriverà come tutti quelli di spike (tranne appunto sant'anna)

    RispondiElimina
  2. Sant'Anna non l'ho ancora visto, ma Inside man è una cazzo di bomba a orologeria, e te la sparo grossissima: secondo me è il miglior film del vecchio Spike!

    RispondiElimina
  3. Film davvero bellissimo, una delle migliori rapine del mondo del cinema:)

    RispondiElimina
  4. gli spike (san'anna a parte) sono tutti da recuperare. questo è uno spike diverso, sicuramente un grande film, ma totalmente diverso dal resto della sua filmografia... per me difficile dire se migliore oppure no! certo come dice affare è una grande rapina ;)

    RispondiElimina
  5. Non apprezzo la filmografia di Lee,ma è un mio limite.Però mi hai messo la pulce nell'orecchio con questo "Inside Man";vedrò di recuperarlo.Grazie Frank!Un saluto!

    RispondiElimina
  6. io sono rimasto a "la 25 ora", bel film anche quello. Su "Sant'Anna", conoscendo bene la vicenda, prefirei stendere un pietoso velo.

    RispondiElimina
  7. @belushi: ciao! questo si discosta parecchio dal solito spike... fammi sapere.

    @harmonica: grande film la 25 ora, già si intravedeva aria di cambiamento! di Sant'Anna ho apprezzato solo la parte newyorkese (fino alla scena alle poste!), per il resto è un "buuu" totale.

    RispondiElimina