22 giugno 2011

A 30 secondi dalla fine - Andrey Konchalovskiy

Prodotto dalla mitica Cannon Group, casa di produzione che vanta opere di vario tipo da Senza Esclusione di Colpi all'Otello di Zeffirelli, da Guerriero Americano a Love Streams di Cassavetes, da Over the Top a Bolero Exstasy fino a The Barbarian's di Deodato passando per Chuck Norris... insomma di tutto! 
Questo Runaway Train è tra i film seri della casa per la regia del sovietico Konchalovskiy (uno passato da Tarkovskiy a Tango & Cash!). La pellicola è di pregevole fattura, un esemplare mix di azione, avventura, thriller e dramma, assolutamente non stupida ma, anzi, con parecchi punti di denuncia circa il mondo carcerario. Il solo elencare i nomi di coloro in qualche modo invischiati nel progetto fa gridare al capolavoro (almeno a me!): John Voight e Eric Roberts, che si beccarono entrambi una bella nomination agli oscar; Akira Kurosawa come autore del soggetto; Edward Bunker tra gli autori della sceneggiatura (e anche attore); Rebecca De Mornay praticamente al debutto e Danny Trejo nella doppia veste di boxing coach e comparsa (si fa pestare da Eric Roberts). Konchalovskiy dirige tutta la baracca con estrema sapienza e mestiere, senza esagerare e mantenendosi sempre vicino alla plausibilità... siamo ben lontani dalle tamarrate di Tango & Cash
Film intenso, crudo, epico e brutale. I due attori protagonisti sono in estrema forma, mai visto un Eric Roberts tanto bravo.

Sara (De Mornay):"Smettila, sei una bestia!"
Manny (Voight):"No, sono un essere umano... che è molto peggio!"

6 commenti:

  1. wowowww !!!
    bella frank! azz... pure kurosawa... segno ;-)

    RispondiElimina
  2. Mitico film, devo rivedermelo! Saranno dieci anni che non mi ricapita!

    RispondiElimina
  3. essì roby, c'è un vero mix-up di gente!

    davvero mitico james. io (forse) non l'avevo mai visto.

    RispondiElimina
  4. un film che è cresciuto con il passare del tempo, come un buon vino.

    RispondiElimina
  5. Ammazza, Frank! Per me capolavoro, me piace proprio! Jon Voight che si trancia le dita. fenomenale!A' cinefilo!!!

    RispondiElimina
  6. @harmonica: verissimo, più passa il tempo più migliora!

    @belushi:a' mitico! non posso aggiungere altro ;)

    RispondiElimina