03 luglio 2011

Black Dynamite - Scott Sanders

BADASS MOTHERFUCKER
La parola d'ordine di questo film è autoironia. Innanzitutto c'è da premettere che per goderselo appieno bisogna un pochettino conoscere i film e il genere (si parla di Blaxploitation) che qui viene parodiato/omaggiato; ma in fondo, già solo avendo una vaga idea di cosa stiamo parlando, potrebbe risultare godibile quanto basta per ridere. La ricostruzione è a dir poco perfetta. Dalla scenografia, alla colonna sonora, ai movimenti di macchina, alla sceneggiatura, alle singole espressioni, ai costumi ecc. tutto e stato studiato in modo scrupoloso e certosino. Pure gli errori sono stati ricreati ad hoc... sono letteralmente morto nel vedere i boom dell'epoca entrare erroneamente in campo! Grandissimo Michael Jai White che oltre a dare vita (compresa l'anima) a Black Dynamite, ha scritto anche il soggetto.
Una pellicola che vomita passione da qualsiasi punto la si veda. 

4 commenti:

  1. bella segnalazione! presto la blaxploitation anche da me, genere che ancora mi manca :)

    RispondiElimina
  2. Grande Frank, questo vado subito a chiederlo al mulo! ;)

    RispondiElimina
  3. la blax è veramente figa.
    black dynamite ne fa un eccellente omaggio. un film utile anche per i novizi al genere, una sorta di bignami!

    RispondiElimina