19 luglio 2011

Rango - Gore Verbinski

Ancora un gioiello della recente animazione in CGI. Verbinski e la Idustrial Light & Magic di Lucas (al loro debutto nell'animazione) creano con Rango un film epico e originale, nonostante sia citazionistico quanto il miglior Tarantino. Ovviamente tra le tante citazioni quelle che balzano subito all'occhio sono Sergio Leone e Clint Eastwood, ma c'è anche altro, tanto altro. C'è Trinità, Ford, Corbucci, Mann, Hawks, Guerre Stellari e Apocalypse Now, Chinatown, Jodorowski, Il Signore degli Anelli, Paura e Delirio a Las Vegas e Pronti a Morire di Raimi... e sicuramente, a cercare bene, se ne trovano ancora diverse. Ma la cosa, che veramente mi ha stupito (oltre alla eccelsa qualità grafica e allo strabiliante mix di comicità, azione, dramma e citazione), è come viene affrontata la violenza. Questa in Rango, per quanto ammortizzata da elementi comici, è ben presente ed anche abbastanza forte. Viene mascherata e non è mai mostrata in modo esplicito, ma la si percepisce presente nell'aria. Grande coraggio quindi quello di aver creato un prodotto ricercato e, allo stesso tempo, fruibile dalla "massa".
Perché vederlo?
Semplice, perché è bello, è divertente, è originale, ha ricevuto un bel PG-13 (cosa anomala per un prodotto di animazione di tale portata) e soprattutto non è in 3D
I bambini questa volta se lo godranno sicuramente un po' meno degli adulti!

6 commenti:

  1. azz... dal numero di citazioni questo a tarantino lo batte proprio!
    segno...

    RispondiElimina
  2. Non avevo intenzione di vederlo, ma dopo la tua recensione spiccia un po' di voglia mi è venuta.
    Provo a recuperarlo.
    Grande Frank!

    RispondiElimina
  3. Ecco, bravo! Quel "non è in 3D" è il punto forte del film. Ho visto solo 15 minuti all'inizio ma già ho capito l'andazzo. Lo finirò appena esco dalla cacca lavorativa...

    RispondiElimina
  4. @roby: si a citazioni ci va forte!

    @dembo: grazie dembo! vedrai che non rimarrai deluso :D

    @eddy: va controcorrente. attendo il tuo parere, mi raccomando ;)

    RispondiElimina
  5. L'ho guardato aspettandomi una mezza bambinata molto educata, e sono stato piacevolmente sorpreso. Perchè ha la classica struttura da western, pur restando sempre attuale, e ha il grande pregio di catturarti con delle trovate da commedia geniali.

    RispondiElimina
  6. io resto quasi sempre sorpreso, perché ad ogni film d'animazione parto col pregiudizio che si tratterà di una robetta piagnosa per bambini.
    su questo hai ragionissima, ti stupisce perché va anche oltre lo standard e osa parecchio!

    RispondiElimina