18 luglio 2011

Rivolta al blocco 11 - Don Siegel

Buon film carcerario di Don Siegel, che poi girerà un film icona del genere come Fuga da Alcatraz. Il film procede abbastanza bene per tutta la sua durata, partendo da un incipit giornalistico (abbastanza tipico per l'epoca). È molto stereotipato nella rappresentazione dei personaggi e c'è un filo di retorica circa la pessima condizione delle carceri, ma c'è anche da tenere conto che siamo nel 1954... non so quanti fossero all'epoca i film carcerari, sicuramente molto meno di oggi! La regia di Siegel è buona e, a parte qualche piccola perla (almeno un paio di scene sono memorabili) nelle quasi si intravede la mano del futuro grande regista, non vi è molto da dire. 
Buono anche il finale, per nulla scontato.

Giusto due curiosità.
1) Il film fu girato all'interno del famoso Folsom Prison State, con reali detenuti e secondini. 
2) È il primo film di Sam Pechinpah, vi lavorò come assistente alla produzione.

2 commenti:

  1. GRANDE!
    ciao frank! scusa se non ti ho salutato l'ultima volta da noi, ma ero col palmare... ;-)

    RispondiElimina
  2. ciao roby!
    figurati, sono quisquilie ;)

    RispondiElimina