12 settembre 2011

L'infernale Quinlan - Orson Welles

Siamo di fronte ad un capolavoro!
L'inizio è trasbordante, incontenibile, un piano sequenza magnifico che ci mostra praticamente tutto, antefatto e personaggi... una roba semplicemente magnifica. Poi le cose ovviamente non vanno certo a scemare (anzi!), la maestria di Welles esce fuori in continuazione per tutta la pellicola, tra trovate tecniche e costruzione dei personaggi. Il film, nonostante fosse su commissione e con una trama abbastanza standard, esplode per l'anarchia che Welles, di soppiatto, riesce ad inserire (sto parlando proprio a livello tecnico: piani sequenza, inquadrature angolate e dal basso, grandangoli deformanti...). I personaggi sono quanto più umano non si può, ambigui ed imprevedibili: Vargas si può considerare un vero eroe? E Quinlan, lo si può considerare un vero antieroe? Ognuno di essi si muove sul confine, non solo quello geografico, ma soprattutto su quello umano preso ad ampio spettro: legale/criminale, razziale e sessuale. Il Tocco del Diavolo, dal titolo originale, colpisce tutti o forse sono tutti che lo usano... solo iddio lo sa!
In parole povere siamo di fronte ad un film da vedere assolutamente, e non aggiungo altro!


Qui sotto la famosa scena da Ed Wood (Tim Burton) nella quale Orson Wells si lamenta che vogliono fargli fare un film dove "Charlton Heston interpreta un messicano"


Imdb

10 commenti:

  1. da vedere e da collezionare come una reliquia, è un vero capolavoro, magnifico, Welles è davvero grande.

    RispondiElimina
  2. il primo film che mi hanno sparato appena entrai in accademia, inutile dire che fu una ficata pazzesca, STORICO

    RispondiElimina
  3. Penso che poche volte mi sia annoiata tanto con un film. Visto pure al cinema, invidia a pacchi dal mondo, la noia ha preso il sopravvento comunque.

    RispondiElimina
  4. @aewen & one: sante parole! un film che definire immenso è poco.

    @alice: al cinema? noia? maddai!!! :D

    RispondiElimina
  5. Frank, un Capolavoro.
    Quel piano sequenza è un brivido solo a pensarci, cazzo.
    Immenso Welles.

    RispondiElimina
  6. al piano sequenza iniziale si potrebbe già spegnere tutto e dire di aver visto un capolavoro!

    RispondiElimina
  7. Opera d'arte che rimarrà nella storia!

    Impeccabile la citazione da Ed Wood, e Vincent D'Onofrio è un grandissimo attore... se non altro porta un nome bellissimo!

    RispondiElimina
  8. la citazione a Ed Wood era doverosa!

    comunque pure io sono in qualche modo legato a Vincent D'Onofrio (sia per il nome che per il cognome)... quindi concordo, porta un nome bellissimo :D

    RispondiElimina
  9. Frank: giuro! Che ci vuoi fare, certa roba chiama alcune persone ed altre no...

    RispondiElimina
  10. e lo so Lucia, a volte sono cose che capitano!
    però ti invidio per averlo visto al cinema :D

    RispondiElimina