21 ottobre 2011

Cannibal Holocaust - Ruggero Deodato

Il film più censurato della storia del cinema, bandito in svariati paesi del mondo e che ancora oggi, dopo 30 anni, scatena polemiche... al recente Italian Horror Fest ovviamente sono arrivate puntuali! 
Però, oltre alle crude scene di ammazzamenti veri e finti, il film è anche (soprattutto) un'attacco. Un'attacco alla società e ai mass media... eloquenti in questo caso la scena iniziale del film e la frase finale che lo chiude!
Molto interessante anche lo stile usato dal regista. Deodato sceglie infatti di dividerlo in due parti nette e di usare due modus operandi ben distinti. Una è difatti girata con la classica pellicola 35 mm e in perfetto "stile cinema", l'altra (quella che riguarda il gruppo di reporter) invece con pellicola 16 mm, graffiata a mano, e totalmente a spalla. La seconda ha ovviamente ispirato tutto quello che è venuto da Blair Witch Project in poi.

Un cult... anche per tutti quelli che non l'hanno mai visto. 
Un film che bisogna vedere almeno una volta nella vita... e sfido chiunque (anche i più duri) a restare impassibili di fronte alle crude immagini proposte da Deodato

Amanti degli animali e persone particolarmente sensibili si astengano!


Imdb

8 commenti:

  1. Ecco, questo è un genere che mi ha sempre scoraggiata, pur essendo amante dell'horror.
    Amici con più "esperienza" me lo hanno sconsigliato ricordandolo come una rara bruttura.
    Prima o poi, però, ci proverò.

    RispondiElimina
  2. Non l'ho mai affrontato per intero, lo ammetto. Ricordo solo qualche cruentissimo spezzone visto di straforo in tv millemila anni fa.
    Prima o poi, chissà, potrei anche pensare di recuperarlo.

    RispondiElimina
  3. Belle cose, belle cose davvero! :)

    RispondiElimina
  4. resta ad oggi un film difficile! la potenza delle immagini è ancora molto forte, anche se devo dire che sono stato più colpito per efferatezza e crudeltà dalle scene di finzione che da quelle reali.

    RispondiElimina
  5. Ne ho sentito parlare spesso, ma non ho mai avuto il coraggio di vederlo. Forse ora che l'età avanza ci proverò.

    RispondiElimina
  6. ho sentito dire che è raccapricciante...mi astengo dalla visione.

    RispondiElimina
  7. bello bello bello! L'ho visto più di una volta e l'ultima è stata proprio a Nettuno! il film più famoso di Deodato ma consiglio anche altri gioiellini della sua filmografia, un grande a tutti gli effetti!

    (Barbareschi che ammazza il maialino è stata una delle cose più aberranti insieme alla scimmia)

    RispondiElimina
  8. @new: non so se sia una questione dipendente all'età... comunque una prova non può far male (più o meno)!

    @arwen: hai sentito bene :D

    @one: vero, deodato ha diretto delle perle e prime fra tutti è The Barbarians :D

    RispondiElimina