03 ottobre 2011

Cella 211 - Daniel Monzón

Cella 211 ha vinto non so quanti premi. Non so contro chi combatteva, ma data la sublimità del prodotto, secondo me, se li è meritati tutti.
La pellicola è un prison-movie di matrice ispanica, un film di denuncia (l'annosa e indissolubile questione della riabilitazione, il sovraffollamento, i soprusi ecc.), alla quale non dispiace quel pizzico di spettacolarizzazione che tiene sempre viva l'attenzione. Il tutto è orchestrato veramente bene, e i risultati si vedono! 
Ottima la caratterizzazione dei personaggi, soprattutto quello di Malamadre, interpretato dal bravissimo Luis Tosar (sentitelo in originale, vedrete che voce!). Ma l'attenzione non è stata data ai soli protagonisti, infatti tra le comparse vi sono molti ex-carcerati... e dalle facce, si vede! 
Minchia che facce, semplicemente perfette. 

Insomma un ottimo ibrido di cinema di impegno e di intrattenimento, con un uso della violenza mai ludica e pavoneggiante ma sempre utile ai fini del racconto.
Ancora una volta bravi gli spagnoli, che sono europei, così come sono europei i francesi che hanno prodotto quel capolavoro de Il Profeta... e qui da noi? Chiese l'illuso.

18 commenti:

  1. Tostissimo, ricordo che mi colpì un sacco, quando lo vidi.
    E' stato il fratello minore de Il profeta nella classifica dei migliori film usciti nel 2010. Malamadre gigantesco!

    RispondiElimina
  2. piaciuto moltissimo anche a me. e qui da noi dici? tutto tace, e in questo caso chi tace non acconsente

    RispondiElimina
  3. @james:un film potente!

    @roby:qui non si acconsente manco per niente... cci loro!

    RispondiElimina
  4. da vedere, ne parlate tutti troppo bene per lasciarmelo scappare :)

    RispondiElimina
  5. Ottimo film, da guardare assolutamente.
    Malamadre fa paura.

    Frank, DEVI guardare Drive.

    RispondiElimina
  6. Leggo da Ford che l'hai già visto, mi pareva strano il contrario.
    Daje allora con la rece spiccia!
    ;)

    RispondiElimina
  7. Un film incredibile, l'ho visto anche io, fa venire i brividi...

    RispondiElimina
  8. @einzige: si lo devi vedere assolutamente!

    @dembo: la recensione di Drive è già uscita da tempo... purtroppo nessuno mi ha avvisato che era oggi il giorno giusto
    http://frank-manila.blogspot.com/2011/06/drive-nicolas-winding-refn.html

    @arwen: vero, incredibile e da brividi...
    ne hai parlato?

    RispondiElimina
  9. no ancora no, mi sa che la recensione la faccio, perchè come film ti lascia sconcertata e resti davvero con gli occhi di fuori...

    RispondiElimina
  10. certo che lo recensirò, perchè è un film che mi ha fatto una paura mostruosa, come può un padre di famiglia diventare un...vabbè ci siamo capiti no? XD

    RispondiElimina
  11. mi accodo a tutti quanti...il cinema spagnolo si sta cimentando nei film di genere splendidamente e sperimentano pure a differenza nostra...
    La tua domanda da illuso Frank ha una risposta che è un illusione , perche il cinema come altro nel Paese è diventata pure illusione...

    RispondiElimina
  12. Ah, visto che ci sono faccio un po di marchette, l'ho recensito anche io tempo fa, eccola:
    http://dino-freezone.blogspot.com/2011/05/cella-211.html

    RispondiElimina
  13. ciao cinepolis! grazie per il contributo e per la tua "marchetta".

    l'italia stessa è ormai un'illusione!

    RispondiElimina
  14. Di questo film se ormai detto di tutto, che è veramente inutile aggiungere qualcosa, però ho pensato se quei furbetti degli americani avessero in mente di fare un remake, secondo voi la parte del protagonista la farebbe Vin diesel?, bè se per molti sarebbe un sogno, per altri scommetto potrebbe rivelarsi un incubo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma per protagonista intendi Malamadre? perché in quella del secondino non ce lo vedo proprio, in malamadre invece potrebbe anche starci. in fondo vin se ci si mette è pure bravo come attore e qui dovrebbe sfoggiare più recitazione che muscoli. certo la speranza è che non lo facciano per niente 'sto remake, poiché probabilmente si ridurrebbe ad un action carcerario più che a una denuncia sociale.

      Elimina
  15. Si si, Vin lo vedrei bene nella parte di Malamadre, dopo tutto se ci pensi bene, il rapporto tra Malamadre e il secondino, ricorda per certi versi, il rapporto tra Dominic toretto e brian O'conner, in fast and furious certo con le dovute distanze, quindi per lui non sarebbe un ruolo molto complicato da interpretare,anche se ripensandoci il rischio di ripetersi e fare una copia di toretto non sò se gioverebbe al personaggio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti hai ragione sulla somiglianza dei rapporti, non ci avevo pensato. certo che però Vin dovrebbe stare sia attento a non ricopiare, come ben dici, il personaggio di Toretto che anche a superare o almeno emulare la prestazione di Tosar... e non è facile.

      Elimina