08 ottobre 2011

La Mano - Oliver Stone

Opera seconda di un giovane Oliver Stone, con Michael Caine nella parte di uno psicopatico. Ma guarda un po', Caine che fa lo psicopatico! La pellicola è un horror psicologico, a tratti gotico, che però talvolta pecca di problemi narrativi, ma Oliver, nonostante la poca esperienza, è ben saldo dietro la macchina da presa e riesce a tenere viva la tensione, dimostrando anche un acerbo estro, che in seguito esploderà nelle sue opere più grandi. Un film certo non imprescindibile, ma comunque molto godibile e con un Caine che funziona molto bene... nonostante sfoggi una pettinatura alla Gene Wilder.

La lotta finale tra Caine e la mano avrà ispirato Raimi? Solo Raimi sa!

5 commenti:

  1. Questo mi manca, ma se dici che è godibile posso tentare il recupero.

    RispondiElimina
  2. è un oliver che si deve ancora sviluppare appieno... quindi non manca di difetti!

    RispondiElimina
  3. bel film.
    niente di eccezionale, ma simpatico e con qualche buona intuizione.

    RispondiElimina
  4. uh non lo conoscevo, grazie per la rece :)

    RispondiElimina
  5. @einzige: verissimo!

    @arwen: grazie a te :D

    RispondiElimina