14 ottobre 2011

La Proie - Eric Valette

La Proie (per i feticisti del titolo tradotto La preda) è un discreto French thriller, con trama lineare e facile da seguire senza troppi indugi, uno di quei film con il buono da una parte e il cattivo dall'altra. Vabbè che poi il buono è pur sempre un rapinatore, e che per questo sta in galera... ma no, è buono, non vi fate ingannare!
Il film funziona, tutti gli ingranaggi girano e i personaggi, pur essendo stati delineati con nette e decise accettate, reggono sempre la loro parte e sono credibili. Ottimi gli attori: le belle Alice Taglioni e Caterina Murino, così come lo spagnolo Sergi López. Grandiosa invece la prova di Albert Dupontel, massiccio, granitico ed eroico (con questa pellicola si riscatta ai miei occhi dopo il brutto Deux jours à tuer). 
Ci sarebbero giusto un paio di cosucce che si potevano evitare: 1) un'orribile effetto notte nella parte finale (ancora con l'effetto notte?); e 2) il finale, che non vi dico, che proprio si poteva evitare.
Comunque, siccome non si può avere tutto ci accontentiamo, e noi de "Il Cinema Spiccio" approviamo questa pellicola dagli antichi sapori polar!

Imdb

Albert Dupontel corre in modo strano!

4 commenti:

  1. ogni tanto un film francese ci può stare
    prendo nota!

    RispondiElimina
  2. non mi ha convinto.
    non l'ho visto con grosse aspettative, ma mi ha lasciato un po' così, soprattutto il finale.
    direi che è un film onesto.
    già che stiamo in Francia, e sempre se non l'hai già visto, ti consiglierei Ne le dis à personne, molto bello.

    RispondiElimina
  3. @marco: ogni tanto fanno pure bene :D

    @einzige: si il finale è penoso.
    Ne le dis à personne l'ho visto, e concordo... molto bello!

    RispondiElimina
  4. manca all'appello rimedierò!

    RispondiElimina