17 ottobre 2011

The Woman - Lucky McKee

The Woman non è un film facile. Colpisce basso, scava a fondo nel selvaggio e mostra di quanta crudeltà è capace l'uomo. Al Sundance il film ha avuto non pochi problemi: uno spettatore durante la proiezione ha gridato di bruciare il film; una ragazza si è sentita male; i critici hanno accusato McKee di essere misogino.
Ok che il film non fosse proprio da Sundance e che i due sventurati avventori (l'inquisitore e la svenuta) siano stati spiazzati, ma non è ok sentire l'assurda accusa dei critici. Infatti basta conoscere un minimo la filmografia di McKee, oppure guardare The Woman, per capire che non c'è mai stata alcuna avversione verso la donna da parte del regista!
McKee, col suo nuovo compagno di merende Jack Ketchum, il misogino lo filma solamente... nello specifico abbiamo un uomo civilizzato che si muove solo per istinti sessuali e sadici. Al contempo, però, filma anche il candore e la purezza (spietata e crudele) di una donna selvaggia, che si muove solo per istinti primordiali.  La domanda è semplice: Chi è il selvaggio?

Mckee è spietato, disturba, sin dal primo fotogramma dove ci mostra la famigliola perfetta, nella quale si capisce (sin da subito) che c'è del marcio sotto. Pollyanna McIntosh che interpreta la donna-bestia è impressionante, riuscirà a dimostrare come pur essendo un animale è molto più umana di molti che si considerano tali. Brava anche Angela Bettis, attrice feticcio di McKee, così come l'uomo, il patriarca, Sean Bridgers.
Film sicuramente poco adatto ai più sensibili!

16 commenti:

  1. Mi hai incuriosito, mi sa che cercherò di recuperarlo al più presto.

    RispondiElimina
  2. non so se mi è piaciuto o meno, però è sicuramente interessante e soprattutto: davvero disturbante.

    RispondiElimina
  3. @james: questo, nel bene o nel male, è da recuperare :D

    @marco: si, a prescindere dai gusti personali (che possa piacere oppure no), come dici, è interessante e disturbante.

    RispondiElimina
  4. ti citerò nel mio futuro post per la dritta!! grande

    RispondiElimina
  5. Voglio assolutamente vederlo.

    Ne ho sentito parlare benissimo e la tua recensione mi conferma la bontà della pellicola. Tra l'altro, Sick Girl, l'episodio di Masters of Horror diretto dal regista, l'ho trovato uno dei migliori dell'intera serie, l'unico che mi ha fatto davvero impressione oltre a quello di Carpenter.

    Lo cercherò!

    RispondiElimina
  6. un grandissimo film, mi è piaciuto tantissimo.
    Ketchum e McKee hanno messo insieme uno dei migliori film (dire horror è riduttivo) degli ultimi dieci anni.
    davvero bello, Polyanna Macintosh da applausi.

    RispondiElimina
  7. @new: se sei impressionabile forse è meglio passare ;)

    @roby: sono certo che ti dispiacerà!

    @one: grazie one!

    @bolla: vero sick girl era tra i migliori insieme a carpenter e miike!

    @einzige: ketchum e mckee potrebbero regalare ancora altra bella roba se continuano... un primo esperimento era anche Red! la McIntosh mitica.

    RispondiElimina
  8. mmmh interessante, lo cercherò ma per caso è un horror?

    RispondiElimina
  9. Niente male affatto, merita eccome! l'ho visto e recensito qualche settimana fa, è un regista molto interessante, e non soltanto nel far horror.

    Ciao!

    RispondiElimina
  10. @arwe: lo è... ma non solo!

    @der: ciao! mckee era una delle promesse (forse dopo the woman si è confermato) dell'horror.

    RispondiElimina
  11. ed ecco la recensione... sapevo che non potevi non averne parlato. Meraviglia.

    RispondiElimina
  12. l'attendevo da molto, era inevitabile per me non parlarne :D

    RispondiElimina
  13. DOVE POSSO TROVARLOOOOOOOOOOO??? Solo sul mulo?? help me please!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo penso che si possa trovare solo sul mulo o sul torrent.
      non credo (ma spero di sbagliarmi) che sia prevista una distribuzione in italia.

      Elimina