21 novembre 2011

The Green Hornet - Michel Gondry

Più che un film del visionario Gondry questo è un film di Seth Rogen.
Leggerezza e divertimento piuttosto che (super)eroismo. Sono queste le scelte optate per la versione cinematografica del Calabrone mantenendo però la costante, già vista in altri eroi simili (Batman e Iron Man), dei soliti super-problemi, con le aggiunte che il nostro verde protagonista è anche super-viziato e super-bamboccio. 
Rogen c'è da dire che si limita anche parecchio rispetto all'usuale e nonostante metta in scena quasi sempre lo stesso personaggio che noi fan abbiamo imparato ad amare, qui ne esce in qualche modo molto più pacato e meno caciarone del solito. Pure la forza visiva e l'inventiva che ha contraddistinto l'opera precedente del regista francese è stata di molto piegata al mainstream che un prodotto del genere richiede. Scelte queste dettate ovviamente dalla voglia di accaparrarsi un pubblico molto più variegato e quindi fare più dinero!
Se preso per quello che è, ovvero un film divertente, d'azione e spegni cervello non si resterà delusi. Ottimi comunque i comprimari: la spalla action del calabrone interpretata da Jay Chou; il cattivone fashion Christoph Waltz e la segretaria MILF Cameron Diaz.
Si astengano i fan del regista... potreste rimanere delusi!

9 commenti:

  1. Io, tutto sommato, l'ho trovato divertente.
    Certo, i fan hardcore di Gondry potrebbero rimanerci male, ma in fondo quelli sono radical chic, e non può che stare loro bene! ;)

    RispondiElimina
  2. Visto l'altra sera su Sky. Dopo 10 minuti ho cambiato canale..:(

    RispondiElimina
  3. Mi è piaciuto abbastanza, un supereroe diverso dagli altri...

    RispondiElimina
  4. film decente, gondry al salto nel blockbuster ha salvato la faccia.
    certo, da buon radical-chic però dal suo prossimo film pretendo almeno un ritorno al capolavoro :)

    RispondiElimina
  5. film carino, strappa qualche bella risata.
    più che Seth Rogen- comunque simpatico- ho trovato irresistibile il cattivissimo Christoph Waltz, oramai un mio eroe personale :)

    RispondiElimina
  6. checcesso di film. noioso, piatto. i personaggi sono antipatici e la sceneggiatura è pessima. ecco.

    RispondiElimina
  7. come previsto non ci si spinge oltre il "carino". poi ovviamente c'è chi si accontenta e chi invece (forse anche giustamente) si rifiuta e decide per un netto no. comunque il bilancio per me è: Rogen standard, Gondry annullato e Waltz che si conferma un grande attore a prescindere dei generi e della qualità dal film.

    RispondiElimina
  8. Deh, pensavo peggio!!
    Potrei darci un'occhiata, quando avrò voglia di vedere un film leggero ma simpatico. D'altronde del Calabrone Verde non conosco nulla, quindi lo guardarei senza inveire!!

    RispondiElimina
  9. ora che mi ci fai pensare pure io non conoscevo niente del calabrone, quindi sarà per questo che non mi sono incazzato :D

    RispondiElimina