10 novembre 2011

The Killer - John Woo

Il film che ha esportato John Woo verso l'occidente, il film più personale del regista e dove mostra senza troppi fronzoli (in un modo veramente spiccio) la sua poetica. Questo è The Killer!
Si parte subito con l'azione, una sequenza di sparatorie, piroette e sangue che deve aver impressionato non poco i primi spettatori occidentali dell'epoca. Woo dirige con estro, tra primi piani e ralenti, regalandoci delle scene memorabili. Ci dimostra che le lezioni tenute da Leone e Melville sono servite, e sono state rielaborate con diligenza.
La pellicola è uno dei film cardine del genere heroic bloodshed (eroico spargimento di sangue). Ovvero quei film dove l'eroe compie l'estremo e definitivo sacrificio in segno di espiazione e purificazione. Suddetti film si possono considerare delle varianti dei film di arti marziali, solo che invece che cazzotti e calci qua si usano pistole e mitra. Altri temi fondamentali del genere sono: l'amicizia virile, l'onore e appunto la violenza. Ovviamente The Killer possiede al suo interno tutte queste cose - che poi equivalgono praticamente alla trama.
Un must che deve essere assolutamente visto e amato... anche se ormai è stato saccheggiato in tutti i modi dagli ameregani... pure Chow Yun-Fat si sono presi!

7 commenti:

  1. Questo è davvero un supercult.
    Insieme a Bullet in the head, il vertice creativo di John Woo.
    Bellissimo.

    RispondiElimina
  2. un cultissimo!
    Io ho adorato anche A better tomorrow ;)
    Tocca rispolverarli dei sani e vecchi John Woo.

    RispondiElimina
  3. FIlm fantastico. Gli ameregani ormai si prendono tutto. Mannagg.

    RispondiElimina
  4. cult potentissimo! il primo John Woo si adora, senza se e senza ma :)

    RispondiElimina
  5. @cinefatti: gli ameregani sono tremendi :D

    @einzige: il primo John Woo non si scorda mai *_*

    RispondiElimina
  6. un film che ha praticamente anticipato gran parte dell'action moderno!

    RispondiElimina