13 novembre 2011

Lo Scopone Scientifico - Luigi Comencini

Grandissimo film di Comencini, purtroppo finito un po' nel dimenticatoio. Una commedia italiana nerissima, capace di mascherare sotto l'ala della risata (comunque amarissima) lo scontro fra classi e la miseria delle baraccopoli e dei suoi abitanti, che il boom economico aveva creato. I ricchi restano ricchi e i poveri poveri, non c'è né rivalsa né speranza. Questo il drammatico messaggio di Comencini
Alberto Sordi, nella parte del popolano sempliciotto, è semplicemente superbo, una delle migliori interpretazioni regalateci dall'attore. Silvana Mangano, anche lei bravissima e non più giovanissima, nella parte della donna piena di rimpianti e che vuole a tutti i costi la scalata sociale. Ottimo anche Modugno nella piccola ma caratteristica parte di Righetto il Baro, così come mitica la coppia americana formata da  Joseph Cotten e Bette Davis... quest'ultima è ovviamente inquietante! 
Un film bellissimo da riscoprire.

6 commenti:

  1. Forse è il miglior film di Comencini e come sempre bravissimo che tiri fuori queste perle dal dimenticatoio.

    RispondiElimina
  2. grandissimo film, che va recuperato.
    secondo me questo e Roma bene sono tra i migliori esempi di quel cinema cattivo, ironico e intelligente che rendevano unica la commedia all'italiana.
    da rivedere!

    RispondiElimina
  3. Era tutto perfetto... La prima volta l'ho visto che avevo dieci anni penso....Bette Davis favolosa, mi è rimasto impresso quando dice, in quel modo un pò americano un pò tedesco: "piccolo stronzo". Ritratto spietato e cinico delle periferie romane. Purtroppo la commedia italiana oggi è tutt'altra cosa. Godo ogni volta che lo vedo questo film.

    RispondiElimina
  4. @il giorno: grazie lucia! anche per me è il miglior comencini anche se ho un particolare affetto anche per La Gatta.

    @einzige: oddio Roma bene me lo ricordo a malapena, dovrei rivederlo! un altro grande esempio ci cinema cattivo è anche Brutti sporchi e cattivi di Scola, anche se mi ha sempre comunque un'aria un po' meno "genuina" delle baraccopoli.

    @mrshake: ciao! questo io lo vidi sicuramente la prima volta con mia madre (grande fan della Mangano). bette davis è stata una grandissima, uno dei volti più inquietanti del cinema mondiale... il suo punto più alto per me resta baby jane, semplicemente strepitosa!

    RispondiElimina
  5. grande film e soprattutto bellissimo il messaggio che contiene. Bravo, merita di essere ricordato!

    RispondiElimina