21 dicembre 2011

1964: allarme a New York arrivano i Beatles - Robert Zemeckis

Nei giorni tra il 7 e il 9 Febbraio 1964 si abbatté su New York una calamità non naturale... I Beatles!
Isteria, urla, crisi di pianto, svenimenti, palpitazioni e capelli strappati colpirono gran parte della popolazione giovanile (specialmente quella femminile). Questo fenomeno, già noto in Inghilterra, portava il nome di Beatlemania.
La pellicola di debutto di Zemeckis vuole narrare le vicende tragicomiche di 3 ragazze del New Jersey colpite dalla bealtemania. Unica cura? riuscire a vedere e/o toccare almeno uno dei 4 ragazzi di Liverpool, ma anche una zolla di terra o un pezzo di moquette dove hanno camminato potrebbe bastare. 
La pellicola è veramente simpatica e divertente e poi tratta dei Beatles... quindi va bene qualsiasi cosa (sono un fan!).
Zemeckis è molto abile nel mettere insieme una serie di ingarbugliati eventi, reali (come la storica performance della band all'Ed Sullivan Show) e principalmente fittizi, e di mostrare il vitale, gioioso e antropologicamente assurdo fenomeno della beatlemania. Ho molto apprezzato la scelta di mostrare il volto dei quattro protagonisti (mi sto riferendo ovviamente ai Beatles) solo attraverso materiali di repertorio, e di non usare attori che li interpretassero - nella finzione cinematografica li vediamo sempre di spalle o comunque con la testa tagliata.
Per una serata in allegria, per studio sociologico, per nostalgia, per le canzoni, per semplice devozioni, per... trovate voi un motivo... per me è da vedere!

2 commenti:

  1. oddio questo mi manca e da come ne parli penso meriti.. grande frank!

    RispondiElimina
  2. grazie lorant! si merita, è molto ma molto carino.

    RispondiElimina