14 dicembre 2011

La corta notte delle bambole di vetro - Aldo Lado

Il debutto di Aldo Lado, che ricorda un po' le atmosfere di Una Lucertola con la pelle di donna di Fulci o L'Inquilino del terzo piano di Polanski... quindi se vi sono piaciuti, molto probabilmente vi piacerà anche questo.
Il film all'ordine del giorno è alquanto atipico rispetto alla comune produzione giallistica italiana del periodo, puntando più sulla paranoia che sul sangue e il terrore. Ottima, funzionale e soprattutto inedita l'ambientazione Praghese (in realtà vediamo anche scorci di Zagabria) che ben si presta all'aurea onirica ed esoterica della pellicola. Film affascinante, non banale e molto coraggioso nel finale, con quest'ultimo che oltre ad essere crudele lancia (per bocca di un personaggio) un eloquente ma realistico messaggio.
Lado dirige con sobrietà e formalità attenendosi alle regole del genere e del periodo e le musiche di Morricone condiscono il tutto alla perfezione. Interessante il cast con i bravi SorelAdorf (per chi scrive è un attore cultissimo) e la bella Barbara Bach che, pur avendo un corto minutaggio sullo schermo, fa partire tutto l'intrigo della vicenda.

Un cult che sicuramente consiglio, specialmente se praticanti del genere, e che pur non essendo perfetto ha qualcosa da dire se guardate attraverso le molteplici sottotracce che possiede.


Il Tampax come product placement è qualcosa di straordinario!




Ringrazio Robydick e la sua ciurma (in particolare l'autore del post sul film, l'egregio Signor Belushi) per avermi fatto venire la voglia di vedere il film.

5 commenti:

  1. "Signor Belushi"? Ah ah ah Troppo buono Frank, grazie perla menzione, bello, bello, bello 'sto Lado d'annata. Un grande saluto, colgo l'occasione d'offrirti virtualmente da bevere, salute! Ciaooooo

    RispondiElimina
  2. woow grandissimi entrambi, questo me lo segno!

    RispondiElimina
  3. @belushi: era il minimo! io virtualmente accetto e ti ringrazio :D

    @lorant: segna segna ;)

    RispondiElimina
  4. Dopo aver visto lo strepitoso "L'ultimo treno della notte" credo che devo a Lado almeno un'altra visione...

    Magari con questo?

    RispondiElimina
  5. io di lado fin'ora ho visto solo questo, l'ultimo treno e chi l'ha vista morire... tutti e tre eccellenti e che sicuramente meritano... per gli altri non so! ;)

    RispondiElimina