19 dicembre 2011

Warrior - Gavin O'Connor

Warrior è un bel film! Lo dico subito, sarò pure banale ma mi è davvero piaciuto.
Lo so che non si tratta di un capolavoro, che la storia è scontata e che spinge sempre l'acceleratore verso i facili lidi della moralità e che possiede delle telefonate intercontinentali in sceneggiatura. Non è una storia "forte" come quelle viste in The Wrestler o in The Fighter, mi verrebbe da accomunarlo per spirito più a Imbattibile che a uno dei film appena citati.
Però, però Warrior resta un gran bel film. È emozionante, appassionante, esaltante, a tratti commuovente e con dei combattimenti girati a regola d'arte. Gavin O'Connor gira di puro mestiere sbirciando senza ombra di dubbio, qua e la, tra Million Dollar Baby e i vari Rocky, riuscendo a calibrare il tutto e sfruttando al massimo tutte le cartucce a sua disposizione. 
Tom Hardy è bravissimo, una pura macchina da guerra, una furia, un animale in gabbia, ed è pure incazzato nero. L'australiano Joel Edgerton, pure lui bravo, è più pacato, meno forte ma più determinato... lui se perde, perde veramente tutto. Nick Nolte, che interpreta il padre/allenatore in cerca di redenzione... be è Nick Nolte, tirate voi le somme! Abbiamo personaggi standard in una storia standard. Prendere o lasciare. Probabilmente una paraculata, che però funziona e porta a casa il risultato. 
Warrior è esattamente come me l'ero immaginato: potente, americano, epico e pieno di MMA!

10 commenti:

  1. metto in lista, mi hai convinto!
    Imbattibile non l'ho visto, mi manca il termine di paragone, dovrò recuperare pure quello!

    RispondiElimina
  2. a me non ha convinto molto, proprio per i motivi che tu hai elencato: scontato, troppo moraleggiante. e la prima ora è davvero noiosa.
    poi quando inizia il torneo diventa divertente, ma nel finale si esagera col pathos fino a sfiorare il ridicolo.
    comunque un grande tom hardy! (joel edgerton mi sembra invece piuttosto imbambolato come attore..)

    RispondiElimina
  3. @roby: mma sta per mixed martial arts. ti ricordi di boyka? :D

    @vincent: imbattibile è sul football amerregano, ma diciamo che per spirito siamo dalle stesse parti... almeno credo!

    @marco: si spinge non poco sul versante tragedia, per poi arrivare alla parte finale come se dopo il torneo non ci fosse un domani. edgerton fa l'uomo di famiglia, ligio e onesto... a confronto con hardy però è ovvio che non regge.

    RispondiElimina
  4. Hardy e Nolte bravissimi, film solido e onesto, ma devo ammettere che capisco il punto di vista del Cannibale.
    Rispetto a The wrestler e The fighter è comunque parecchi passi indietro.

    RispondiElimina
  5. capisco pure io il punto di vista di cannibale e son d'accordo che resta indietro a the wrestler e the fighter così come a million dollar baby. però come giustamente dici è un film onesto, che non bara e si mostra limpido per quello che è. un film che ti rende fiero di essere americano :D

    RispondiElimina
  6. Ciao Frank, concordo con te.
    Onesto film che svolge il suo compitino EGREGIAMENTE.
    Tom Hardy fantastico.
    E Nolte merita l'oscar o almeno la candidatura.

    (Effettivamente gli ultimissimi secondi sono quasi imbarazzanti)
    ;)

    RispondiElimina
  7. nolte ha già vinto un paio di premi per questo film e sono fiducioso per la nomination agli oscar.
    nel finale hanno un pelo esagerato :D

    RispondiElimina
  8. Chiamatemi sentimentalista, ma a me il finale mi ha colpito molto, sarà esagerato o magari banale, però l'idea che solo un ti voglio bene tommy, ha permesso al fratello duro è arrabbiato di arrendersi, mi ha emozionato..... poi con la musica in sottofondo wow!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il finale, per quanto l'abbia trovato fin troppo "caricato", ci sta benissimo ed è in fondo quello che ci si aspetta da un film come questo. quindi la mia critica non è in realtà un attacco ma più una constatazione del fatto che io non sono tanto incline alle estremizzazioni di pathos. però nel film ci sta tutto un finale così!

      Elimina