16 gennaio 2012

Anonymous - Roland Emmerich

Film dalle tematiche insolite per il teutonico Emmerich!
Fa un po' strano vedere un film su Shakespeare diretto da un regista che ha nel curriculum pellicole come Independence Day, Stargate, Il Patriota e il catastrofico 2012, non trovate?
Anonymous parte dalla teoria del principe di Tudor, una leggenda metropolitana che asserisce che in realtà William Shakespeare sia stato il prestanome di Edward de Vere, XVII Conte di Oxford e amante della Regina Elisabetta. Teoria veramente molto intrigante. 
Il film di Emmerich gioca bene le sue carte esagerando anche un tantinello - vi è un incesto molto improbabile - ma trattandosi di un film che non ha basi storiche accertate credo ci si possa passare anche sopra. Roland dirige molto bene (il mestiere, checché se ne dica, lo conosce bene), coadiuvato anche da belle scenografie e costumi riusciti. La sceneggiatura ogni tanto risente dei troppi intrighi di corte, della continua ricerca dello "scandalo" e dei look molto simili degli attori, che distolgono l'attenzione. 
Non ci troviamo di fronte ad un film storico e la bella intuizione iniziale di far cominciare la pellicola come fosse essa stessa una tragedia rappresentata a teatro, in qualche modo, ci fa sapere che siamo comunque dentro la finzione.
Poi è un film col Bardo puttaniere... che fate, ve lo perdete?

8 commenti:

  1. Suvvia! è un filmaccio! E nemmeno divertente e coinvolgente! e per di più lunghissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no dai, addirittura un filmaccio?
      ok che forse è troppo lungo e resta un film di solo intrattenimento, ma non è certamente un filmaccio (c'è molto ma molto di peggio in giro)

      Elimina
  2. L'ho guardato piacevolmente e con curiosità, non sarà certo il film dell'anno, ma c'è sicuramente di peggio in giro:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si poi la teoria è anche abbastanza intrigante e curiosa.

      Elimina
  3. Frank, sinceramente non mi attira per nulla.
    Ma se ti ha almeno intrattenuto, uno sforzo potrei anche farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda pure io non ne ero molto attratto, considerando poi che l'unico film di emmerich che mi sia mai piaciuto è stargate questo partiva con molti punti a sfavore. e invece è stato (come dice anche affari) piacevole.

      Elimina
  4. Ammetto di essere partita più che prevenuta e di averlo trovato invece molto carino. L'unico scivolone che davvero non ho gradito è stata la rivelazione finale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si hanno effettivamente esagerato troppo nel finale per dare più scalpore alla storia ;)

      Elimina