26 gennaio 2012

Catch .44 - Aaron Harvey

Caro Aaron
la formuletta da cult-pre-confezionato che oggi ci proponi poteva funzionare negli anni '90 (quando si aveva fame di pulp), ma ora ne risulta semplicemente un film vecchio e dalle idee stantie.
Devi capire che non ci si stupisce più nel vedere logorroici criminali che raccontano barzellette e storielle, non basta più un montaggio con continui cambi di prospettive e flashback e flashforward, non basta più una soundtrack che cerca di rendere fighi dei pezzi che non lo sono (mi proponi un pezzo di Bruce Willis in un film con Bruce Willis? Ma quanto sei matto!), non bastano più tre fregnette (in realtà su questo punto ci possiamo pure mettere d'accordo!) con le pistole in mano, non basta avere Bruce Willis per due pose e fargli fare il piacione mezzo schizzato, così come non basta Forest Whitaker anche lui nella parte del mezzo schizzato. 
Sono cose vecchie che hanno già fatto Tarantino e tutti i suoi cloni circa vent'anni fa!
Non te ne puoi venire ora con la scusa che vent'anni fa avevi solo 10 anni, questa non è una giustificazione. Per carità, apprezzo gli intenti ma devi pur comprendere che a volte i soli intenti non bastano e che già molti, prima di te, sono caduti nel tranello. 
Fatti un esame di coscienza e pensaci su. Vedrai che ti renderai conto che quell'effimera stagione del post-moderno degli anni '90, dove il passato (il moderno) doveva essere riportato in vita e destrutturalizzato con ironia perché non lo si poteva abbattere e bla bla bla (mi fermo perché è un discorso troppo lungo)... È FINITO!!!

Caro Aaron mi dispiace, non è mia intenzione distruggerti il morale. Voglio anzi che tu prenda queste mie piccole e insignificanti considerazioni come monito per il futuro. 
Non ti chiami Quentin ti chiami Aaron... stacce!

Con affetto e trasporto
Frank

4 commenti:

  1. bruce willis ormai continua a fare filmetti.
    se non sta attento rischia di fare la fine di nicolas cage, e lì sò cazzi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dargli torto, ormai vive di rendita... come Robert De Niro.
      Cage è troppo un mito. Come fai a non voler vedere tutti i prossimi film con Nic? C'è l'incognita pettinatura che è come un brivido ogni volta :D

      Elimina
  2. Mi sa tanto che lo evito, altrimenti mi tocca scatenare un turbine di bottigliate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. evita con tutto il cuore che tanto non vale un cazzo.

      Elimina