09 gennaio 2012

The Conspirator - Robert Redford

Robert Redford porta sullo schermo il processo ai membri della cospirazione che si concluse con la morte Abraham Lincoln. Il film segue la storia di Frederick Aiken, l'avvocato che prese il difficile incarico di difendere Mary Surratt (accusata, forse ingiustamente, di aver preso parte della cospirazione) e che per questo fu accusato di tradimento dall'opinione pubblica. Fedelissima ai fatti storici la pellicola di Redford si concentra molto sul senso di giustizia, infatti quello che per tutta la pellicola cerca di fare il suo protagonista (un bravissimo James McAvoy), più che salvare la Surratt, è di far avere alla donna un processo giusto e che non sia un semplice pretesto per dare all'America un capro espiatorio.
Il dramma legal-storico messo in piedi da Redford, pur essendo a tratti pomposo e freddo, si dimostra a conti fatti un film solido, storicamente accettabile, con un cast in ottima forma (Robin Wright, Tom Wilkinson, Justin Long, Evan Rachel Wood, Kevin Kline, Alexis Bledel, Colm Meaney e Norman Reedus) e una trama avvincente e interessante.
Un film formale e sontuoso, difficilmente attaccabile e assolutamente non revisionista. 

6 commenti:

  1. Sembra interessante, vedo di recuperarlo.
    Già mi vedo Cannibale che lo definisce troppo classico! ;)

    RispondiElimina
  2. recupera perché comunque merita.
    il cannibale secondo ti stupirà (anche solo per darti torto) :D

    RispondiElimina
  3. Questo l'avrei visto volentieri, ma è uscito in estate in pochissimi cinema. Leoni per agnelli mi era piaciuto molto e questo dalla trama prometteva esattamente quello che tu sostieni.

    RispondiElimina
  4. leone per agnelli mi manca. però di redford amo adoro In mezzo scorre il fiume e Quiz Show.

    RispondiElimina
  5. questo film è molto bello, si Frank ha ragione merita e molto, io l'ho trovato molto toccante :)

    RispondiElimina