30 gennaio 2012

L'assaut - Julien Leclercq

Action thriller francese che ricostruisce gli eventi del dirottamento del volo Air France 8969 avvenuto all'aeroporto di Algeri il 24 Dicembre 1994. 
La vicenda dopo una breve introduzione di Thierry - un agente del GIGN, i corpi speciali della Gendarmerie Nationale, che è quello che potremmo definire il protagonista del film (anche se un vero protagonista non c'è) - parte subito con gli eventi: il dirottamento, i negoziati, le manovre politiche e infine l'assalto. 
Il film è una lucida e asettica analisi di quello che accadde in quei 2 giorni di Dicembre tra Algeri, Marsiglia e Parigi. La scelta di Leclercq (già regista dell'interessante Chrysalis) di annullare o comunque di ridurre ai minimi termini i racconti collaterali, come vicende personali delle persone coinvolte ecc., segna la volontà di ricreare un vero e proprio docu-fiction. Nonostante questa "freddezza", anche accentuata da una desaturazione molto spinta dell'immagine (una scelta stilistica ormai modaiola in film polizieschi e d'azione), la pellicola riesce a caricare bene la tensione che ovviamente esploderà con l'assalto da parte GIGN
Resta a conti fatti un film molto interessante, veramente ben fatto e senza fronzoli.


Qui sotto le immagini reali dell'assalto, occhio però che lo stesso video lo troverete incorporato al film.

7 commenti:

  1. Sembra tosto.
    Mi sa proprio che vale una visione fordiana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è un classico action alla sly. considera che la scena dell'assalto è praticamente in tempo reale, dura una ventina di minuti e cioè quanto durò quello vero.
      comunque la visione fordiana la vale ;)

      Elimina
  2. Beh il cinema francese già ha dimostrato di riuscire a fare commedie davvero ben fatte ...migliori della nostra commedia contemporanea che una volta, tanto tempo fa, faceva scuola.
    Da un pò di tempo stanno diventando bravi e si cimentano tanto anche nei thriller, polizieschi, noir....
    Lo vedrò sicuramente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un tempo eravamo più o meno a parimerito coi francesi. parlo di quel periodo felice dove anche noi avevamo ottime commedie, thriller e noir (gli anni '70). poi l'italia è diventata terzo mondo mentre loro hanno semplicemente continuato ad evolversi. ormai sono su altri livelli e continuano a sperimentare e a sfornare ottime cose. questo è sicuramente un esperimento più che riuscito!

      Elimina
  3. se dici che potrebbe rientrare nei miei giusti gusti action me lo sparo alla grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se potrebbe rientrare nei tuoi gusti. di certo è un action diverso ;)

      Elimina
  4. un ottimo film, solido e ben costruito. le sequenze finali sono da adrenalina a mille!

    RispondiElimina