11 gennaio 2012

Undead or Alive: Mezzi vivi e mezzi morti - Glasgow Phillips

Undead or Alive è un western-zombie-demenziale!
Il debuttante (ex sceneggiatore per South Park) Glasgow Phillips cerca di mixare insieme tra loro generi apparentemente inconciliabili, almeno nella forma di triade visto che abbiamo già avuto esempi a due con: Shaun of the dead (che col senno di poi ha fatto più danni che altro) per  la categoria "commedia + zombie"; e Lo chiamavano Trinità per quella "commedia + western". Il risultato ottenuto da Phillips si può riassumere con: "un b-movie di sopportabile fattura, con una regia discreta". 
Ed è già tantissimo.
La sceneggiatura è forse il tallone di Achille più grosso del film che, pur non prendendosi mai troppo sul serio, rimane banale, superficiale e non riesce mai a catturare l'attenzione dello spettatore. Le battute poi rientrano a pieno titolo nella categoria freddure!
Altro punto debole sono anche le scenografie, che però risentono più che altro dei pochi mezzi economici messi a disposizione. Gli effetti speciali invece si salvano in corner essendo abbastanza sobri con la pessima CGI che viene (e faccio standing ovation!) molto limitata.
Un filmettino trascurabile che non si avvicina manco di striscio a Wrestlemaniac, che era già una cazzata!

6 commenti:

  1. Questo passo di sicuro.
    p.s. a volte mi chiedo dove peschi certa roba!:)

    RispondiElimina
  2. Sul genere allora ti consiglio Zombie of mass detruction, per me piccolo gioiellino di zombie e satira politica. :)

    RispondiElimina
  3. uuuuu prendo subito! grazie per il consiglio.

    RispondiElimina
  4. Non gasarti troppo :)

    Ci risentiamo allora.

    RispondiElimina