02 febbraio 2012

Ironclad - Jonathan English

Un solido cappa e spada di sfondo medievale.
Ironclad è basato su fatti realmente accaduti, ovvero la guerra contro i Baroni intrapresa da Giovanni Senzaterra e il logorante assedio del Castello di Rochester. La realtà storica si ferma più o meno qui, mentre quella romanzata ci propone "quella sporca settina" (non credo si possa dire "settina" ma ci stava troppo), più un'altra manciata  di soldati improvvisati, contro un esercito di mercenari olandesi assoldati dal buontempone King John
La pellicola, così come ci veniva proposto anche in Centurion, è crudissima nelle scene di combattimento (anche se la macchina da presa è fin troppo movimentata) sfociando spesso in sanguinolenti dettagli gore e splatter. Proprio coi geyser di sangue e gli arti che volano!
Il cocktail di action crudo e selvaggio con fatti semi-storici, all'interno di una cornice medievale, è suggestivo e riuscito  regalandoci non poche soddisfazioni (i geyser e gli arti di poco fa).
Nel cast abbiamo: Paul Giamatti che interpreta lo spietato Re; Brian Cox nella parte del Barone di AlbanyJames Purefoy nelle vesti del Templare tormentato e innamorato; la bella Kate Mara che interpreta la Castellana vogliosa e infine Jason Flemyng e Derek Jacobi.
Ancora un ottimo prodotto di genere dall'Inghilterra,  ancora una volta un prodotto più che dignitoso.

2 commenti:

  1. Non eccelso, ma solido, come giustamente dici.
    Ne avevo parlato anche io un pò di tempo fa.
    Grande soddisfazione per i geyser. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le soddisfazioni che ho avuto da ironclad sono due: i geyser e l'avermi spronato a vedere game of thrones :D

      Elimina