17 febbraio 2012

Paradiso amaro - Alexander Payne

Paradiso Amaro (The Descendants in originale) è un film di Alexander Payne.Che vuol dire questa cosa? Che se avete visto A proposito di Schmidt o Sideways potete capire su che lidi viaggiamo.

Trattasi di una pellicola che racconta eventi tragici con un piglio tenero e momenti sdrammatizzanti che portano al sorriso. Tutto sommato il film è ben fatto e la sua struttura è affine al classico cinema indipendente USA o meglio dire alla Sundance (insomma il film è cugino stretto di Little Miss Sunshine e compagnia bella).
La continua ricerca del buffo, del tenero o dello straniante potrebbe essere ostico e portare insoddisfazione nella visione se questo non viene accettato. Merito della sua riuscita, e quindi dell'accettazione di questi mezzi di facile emotività, sono in gran parte da attribuire agli attori e all'insolito paesaggio hawaiano (nella concezione di città e non di mera meta turistisca). 
George Clooney (cult la sua corsa per mezza città), le giovani figlie interpretate da Shailene Woodley e Amara Miller, e il semi-ritardato Sid (il personaggio che ho più apprezzato) interpretato da Nick Krause, sono più che in forma e molto presi dalla storia. 
In definitiva un film col compromesso, che se accettato (e son sicuro che molti lo faranno) vi regalerà un bel film se no... ciccia!

7 commenti:

  1. Lo vedrò in questi giorni, ad ogni modo se siamo sui binari di Sideways e Little miss sunshine non potrà che piacermi alla grande! :)

    RispondiElimina
  2. Sono combattuta...da un lato sono curiosissima, dall'altro non vorrei trovarmi di fronte ad una sorta di "paraculata" fatta e finita per gli Oscar...boh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è difficile a dirsi.
      le cinque nomination che ha avuto agli oscar sono comunque un po' esagerate.

      Elimina
  3. un gran bel film, piacevole e godibilissimo, mi son divertito parecchio, Clooney non ne sbaglia una, davanti e dietro la mdp!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si pure io ho apprezzato.
      clooney, a grandi linee, ci azzecca sempre anche se quel The American sfigura un pochettino ;)

      Elimina
    2. si vabbè quello non va nemmeno considerato... ;)

      Elimina