29 febbraio 2012

S.O.B. - Black Edwards

Parliamo di S.O.B.
Il film di Edwards è un po' quello che è stato Boris (sia la serie che il film) in italia, ovvero una presa per il culo della Hollywood degli anni '70.
Edwards agisce senza peli sulla lingua e mostra il peggio del peggio che l'industria cinematografica americana possa offrire. Sicuramente carica molto i personaggi fino a renderli delle mere macchiette, ma la sensazione che molto sia verosimile è forte.

S.O.B. è il film più autobiografico di Edwards e lo stesso regista gioca molto su questo fattore. Non a caso infatti la moglie Julie Andrews interpreta nel film Sally Miles, ovvero la moglie del regista Felix Farmer. Ma non finisce qui, perché nella finzione cinematografica è stata Sally Miles a interpretare Mary Poppins (ruolo che è stato sempre della Andrews, però nella realtà). Ma non finisce qui, perché in entrambi i film - cioè S.O.B. e quello girato al suo interno - Mary Poppins mostra le tette
Capito che casino?
Da vedere.


L'acronimo pare sia riferito al banale "Son of a Bitch", oppure "Standard Operational Bullshit" o ancora "Sexually Oriented Business". Scegliete voi.
Il film è anche tristemente noto per essere stato l'ultimo film interpretato da William Holden.

4 commenti:

  1. Me lo sono perso, mi sa tanto che devo recuperarlo al più presto.

    RispondiElimina
  2. L'avevo visto parecchio tempo fa e mi era piaciuto.
    Un classicone, ma bello graffiante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be si vede che edwards si doveva togliere qualche sassolino dalle scarpe :D

      Elimina