04 marzo 2012

Poliziotto superpiù - Sergio Corbucci

Quando nel cast di un film figurano Bud Spencer e Terence Hill (o  anche solo uno dei due) già sappiamo cosa ci aspetta. I film dei nostri eroi, dal super cult Trinità in poi, hanno avuto un escalation di weird difficilmente riscontrabile in altre filmografie. E gli anni '80 si possono considerare l'apice di questa discutibile condotta.
C'è da dire però che i due sono sempre rimasti fedeli alla linea, non hanno mai ingannato, non hanno mai preteso niente e sfido chiunque a dirmi che da piccolo non gongolava quando alla tv davano un film con il mitico duo. 
(Lo Chiamavano Trinità resta comunque un discorso a se stante perché è un film epocale)

Poliziotto Superpiù vede nel cast la presenza del solo Terence Hill, in questa occasione in coppia con Ernest Borgnine. Il film è rimasto come me lo ricordavo, una cazzata poverissima, girata alla buona, con una sceneggiatura ridicola (per non dire priva di senso) ma al tempo stesso adorabile. 
Sulla regia di Corbucci non mi pronuncio e dichiaro il silenzio stampa.

A migliaia sono i momenti "talmente brutti da essere cult" o se vogliamo solo weird, così come cult il main theme dei fratelli La Bionda "Super Snooper".

"Sooopah Sooopah!!!"

2 commenti:

  1. penso che se anche mi azzardassi a rivederli tutti, uno per uno, non riuscirei a vedere i difetti. c'è troppo della mia (nostra) infanzia nei loro film. quando vedo uno che tira uno schiaffone o lo prende nella mia mente c'è sempre il suono che fa nei loro film :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti nel rivederlo non lo si può giudicare obiettivamente, e pur notando i difetti gli si perdonano.

      Elimina