24 aprile 2012

The Host - Joon-ho Bong

Io non sono un grande fan dei mostri giganti, non me ne volete ma proprio non ci trovo niente di che. Perciò non ho alcuna attrazione o sbrilluccichio negli occhi quando sento nominare Godzilla, King Kong o Gamera.
È un mio limite lo so, ma non ci posso fare niente. 
Però, a volte, le eccezioni capitano e The Host è per l'appunto un'eccezione. Fidatevi che ne sono rimasto stupito quanto voi... sempre ammettendo che siate stupiti! 
Ma non divaghiamo.

A questo punto avrete già capito che The Host mi è piaciuto e il perché provo a spiegarlo.
Partendo dal fatto che non può essere stato il mostro gigante, credo che il motivo principale sia da attribuire all'inusuale gruppo di protagonisti. In particolar modo al suo essere grottesco (ma non idiota-becero) fino all'inverosimile nonostante la drammaticità della situazione. Quindi caratterizzazioni di personaggi e loro interpretazioni sono, almeno per me, la grandezza di questo film. Tutto ciò, comunque, senza nulla togliere allo sviluppo della trama, che resta notevole per questo tipo di film, e alla spettacolarità delle scene d'azione nonché alla resa scenica del mostro. Ottima poi la regia di Joon-ho Bong, che dimostra che quando si ha stoffa si può affrontare qualsiasi genere mantenendo un'altissima qualità.

Gwoemul (è il titolo originale) è un film col mostro gigante per quelli a cui non piacciono i film col mostro gigante... almeno credo. Cioè, per me è stato così!


Kang-ho Song è semplicemente mitico.

12 commenti:

  1. si, semplicemente mitico! alcune scene mi hanno fatto venire gli incubi, il bello è che non punta solo sullo scoinvolgimento visivo, dopo è anche pieno di riflessioni politico-sociali. Per godermelo al massimo lo dovrei rivedere in lingua originale con i sub ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda l'ho visto in entrambe le versioni (sia coi che doppiato) e ovviamente in originale ne guadagna ancora. la versione doppiata è come appiattita, cosa purtroppo tipica per i doppiaggi di film direct-to-dvd.

      Elimina
    2. come darti torto Frank. lo avevo visto quando non avevo ancora da capirla sta cosa. Ora invece preferisco vederli in lingua originale anche quando hanno un buon doppiaggio. Si cambia, in meglio spero :)

      Elimina
    3. l'unico rovescio della medaglia in questo miglioramento (ne sono convinto sia comunque un miglioramento) è che ormai evito anche la sala se il film non è proiettato in lingua originale.

      Elimina
    4. grande Frank! ma secondo me evitare il cinema non è una cosa negativa come sostengono in molti. Visione individuale = più attenzione = più coinvolgimento.

      Elimina
    5. è vero quel che dici ma per me la sala resta comunque sempre un'esperienza quasi mistica, e a volte anche la collettivizzazione del film (certo dipende dal film) ha un suo perché.

      Elimina
  2. Film spettacolare!
    Bong è uno dei migliori registi dell'area orientale, al momento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che bong dopo Mother si è guadagnato un posto anche al di fuori dell'area orientale, almeno per quanto mi riguarda ;)

      Elimina
    2. Mother stratosferico.
      Bong ormai è uno dei miei intoccabili. :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. dici bene eddy, a volte basta una sola semplice parola.

      Elimina
  4. una sola parola per descriverlo, splendido ^^

    RispondiElimina