13 aprile 2012

La kryptonite nella borsa - Ivan Cotroneo

Dopo le svariate e abitudinarie delusioni ricevute dall'italica cinematografia negli ultimi tempi, da A.C.A.B. fino a La peggior settimana della mia vita, avevo gettato la spugna e devo ammettere di aver affrontato il film con una certa cattiveria interiore, aspettandomi il peggio e pronto a massacrare a colpi di brutte parole il film. Ero pronto ad attuare la legge dell'occhio per occhio: tu misero film italiano mi consideri un imbecille e io ti rimando indietro tutto appellandoti con parole quali "merdata" et simila.

Non è andata fortunatamente così, perché il debutto alla regia di Cotroneo mi ha spiazzato positivamente (un po' devo ammettere che mi dispiace perché avevo pronto un bel prontuario).
Il buon Ivan, guidato forse da quel cinema alla Sundance e dalla vecchia tragicommedia italiana mette su un film corale, ispirato e a tratti anche al limite del surreale. L'andazzo semi-comico della pellicola, che ci regala parecchie gag spassose, aiuta a mantenere il film sul piano della leggerezza e a non appesantire troppo la realtà degli eventi narrati. Anche l'aver conferito un certo aspetto "fantastico", nonché una convenzionalità degli anni '70 (abbastanza finta e stereotipata e per questo altamente riconoscibile all'immaginario) hanno aiutato di non poco su questo aspetto. Ottimi poi sia la fotografia firmata da Bigazzi, molto curata e giocata su chiaroscuri e penombre, che il comparto attoriale composto da Valeria Golino, Luca Zingaretti, Libero De Rienzo, Cristina Capotondi e il giovanissimo Luigi Catani.

Per concludere quindi abbiamo un film divertente e riuscito e un massacro sventato... per ora.

7 commenti:

  1. mmmmm... un pizzebbirra decente insomma. guarderò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che birra opterei per un vinelloe come dessert un bel babà ;)

      Elimina
  2. film carino, che per il cinema attuale è già un miracolo!

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. tranquillo marco che tanto quando si parla male di "cinema attuale" il fatto che si stia parlando di quello italiano è sottinteso :D

      Elimina
  4. Non mi attira per nulla, ma se dici che può essere piacevole, lo metto in lista. Prima o poi passerà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io una chance gliela darei, però metto le mani avanti affermando che potrebbe anche non piacere.

      Elimina