10 maggio 2012

Arma letale - Richard Donner


Sono troppo vecchio per queste stronzate!

Non poteva di certo mancare tra I Mitici anche Arma Letale. Un film che ha fatto epoca e dettato le regole del buddy cop.

Durante quel leggiadro e imberbe periodo Mel ancora non aveva dato di capoccia, impersonava solamente sullo schermo quel personaggio che il mio babbo ribattezzò amorevolmente U Pacc' (Il Pazzo), nome che da Arma Letale in poi sostituì in toto quello dell'attore.

Fu così che, con questa pellicola, quel buon antisemita di Gibson divenne uno dei grandi eroi dell'action. Non solo per via delle sue peripezie o delle sue uscite sfarzose, ma perché era apparentemente normale e non iper-pompato come altri suoi famosi colleghi. Ci diceva, in pratica, che anche uno smilzo di altezza media, psicologicamente instabile e con una verve comica spigliata, poteva spaccare culi e sparare col mitra nel traffico congestionato di Los Angeles. Mel era come noi, un po' matterello forse, ma essenzialmente come noi... o meglio come  saremmo stati.

Con Arma Letale, per concludere, cominciai a sviluppare anche un odio per i biondi ma questa è una storia che forse esplicherò in futuro.



11 commenti:

  1. Ma sai che non l'ho mai visto? XD
    In compenso proprio in questi giorni ho riguardato Palle in canna, che è la sua parodia numero uno!
    Dovrei recuperarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come non l'hai mai visto? impossibile!
      comunque palle in canne altro cult... mi sa che lo recupero pure io ;)

      Elimina
  2. Supercultissimo.
    Ricordo che da piccolo mi faceva impazzire la scena in cui Gibson si buttava dal palazzo con l'aspirante suicida.
    Fantastico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha citato giusto la scena che ho sempre e solo associato all'intera saga, insieme a quella delle cicatrici del 2... mi pare.

      Elimina
  3. Ho una foto di me a Londra sotto il cartellone gigante di Lethal Weapon. In Italia sarebbe uscito mesi dopo e mi pareva figo vedere i film in anteprima Londinese e poi mostrare le foto agli amici .... Mel all'epoca aveva il suo fascino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. calcola che io mi vanterei tutt'ora avessi avuto una foto così. e ti dirò pure che sto rosicando perché io l'ho sempre solo visto in tv!

      Elimina
  4. Questo è da recuperare assolutamente, eh quando Mel era meno fanatico era veramente forte ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mel era veramente qualcuno e parte di quell'eredità se la porta ancora oggi perché, in fondo, quando ce lui un film lo guardo.

      Elimina
    2. beh come attore lo apprezzo molto anch'io ^^

      Elimina
  5. Film imperdibile, ho amato il primo capitolo, ma di gran lunga ho adorato l'ultimo, con jet li nell'insolito ruolo da cattivo, è vero Mel Gibson prima di diventare pazzoide, sapeva farci divertire, però l'ho apprezzato molto anche nel film fuori controllo, segno che qualche emozione recitativa riesce ancora a trasmettere.... e poi come non si può ricordare il suo urlo straziante, in braveheart: li- ber- taaaaaaaaaaaa!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mitico jet li nel quarto capitolo e se non sbaglio era la sua prima volta in un film americano.
      fuori controllo l'ho visto, ne sono sicuro, ma sinceramente non me lo ricordo affatto.
      ti dirò poi che, pur ricordandomi benissimo l'urlo di braveheart, non sono mai stato un grandissimo fan del film. cioè bello è bello, ma non mi aveva fatto impazzire. dei suoi da regista sono molto più legato a L'uomo senza volto.

      Elimina