05 maggio 2012

I Guerrieri - Brian G. Hutton


I Guerrieri rientra in quel sottogenere di film di guerra dove un branco di bastardi si traforma in eroi. Più che ai bastardi tarantiniani mi sto riferendo a quelli di Aldrich, di Castellari fino a quelli capitanati da Clonney in Three Kings.
E proprio con quest'ultimo I Guerrieri ha molte affinità... anche se l'affermazione dovrebbe essere al contrario!

Gli improbabili e involontari eroi del film difatti agiscono per puro scopo personale, senza alcuna voglia di gloria e soprattutto con senza che nessuno venga a sapere della loro rischiosa missione. La pellicola si muove sempre nell'ambito della commedia, non dimenticando comunque qualche frecciatina all'apparato militare e diventanto serio quando il gioco della guerra mostra la sua vera natura. 

Con il capo-bastardo Eastwood, l'hippie-carrista-antelitteram Donald Sutherland, Terry Savalas, Don Rickles e Harry Dean Stanton, I Guerrieri meriterebbe almeno una visione perché è simpatico, abbastanza trucido e comunque ben fatto.

2 commenti:

  1. Lo vidi da piccolo, e ricordo che mi divertii non poco.

    Tra l'altro: bentornato, Frank! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie james!
      purtroppo i traslochi fisici hanno effetto anche sulla rete :D

      Elimina