30 maggio 2012

In Hell - Ringo Lam

Massimo rispetto!

Questo è quello che merita la terza collaborazione tra Jean-Claude e Ringo, perché In Hell è un signor film. 
Una pellicola cupa, crepuscolare e matura del nostro amato menator, dove invece di avere il solito Van Damme eroico e sbruffoncello visto in parecchi suoi film, abbiamo principalmente l'uomo. Un uomo che si ritrova oppresso dalle circostanze e che attua un percorso di discesa e ascesa dall'inferno. L'inferno in questione è sia tangibile, sotto le vesti della tipica prigione Russia abitata ceffi pompati e guardie corrotte, che metaforica, all'interno cioè di se stessi e della brutalità umana.

Un film di botte anomalo, un botte movie dove il nostro eroe nel suo percorso attua la non violenza come lotta estrema, un film di sberle in cui i combattimenti sono privi di quell'estetica e quella spettacolarità atletica caratteristica del genere (cioè niente calci volanti, spaccate random o tecnica della gru). I gladiatori si attaccano con colpi di brutalità, non con la tecnica marziale, fino ad attendere il volere del Re(=direttore della prigione). Tutto è senza fronzoli, solo cazzotti, morsi, polvere, sangue e sudore. 

Pur essendoci ridicole scene oniriche, flashback romantici che fanno accapponare la pelle o Jean-Claude con barba e taglio grunge, con In Hell non vi è possibilità di ironia.


All'Inferno non c'è niente da ridere!

4 commenti:

  1. Sai che è uno di quegli Jean Claude che mi manca?
    Vale la pena di recuperarlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un po' diverso al solito van damme e la trama è simile ad undisputed, ovviamente non mancano alcune ridicolaggini ma secondo me è un film che merita.

      Elimina
  2. Bravo Frank, hai esaudito un mio desiderio nascosto quello di vedere recensito questo film.... concordo in pieno nella tua analisi, questo film è stato quello che mi ha riavvicinato al grande Van Damme, lo presi in dvd è ne rimasi sorpreso ma nello stesso tempo meravigliato, ricordo ancora la scena del morso al collo che infligge al detenuto, stile vampiro, tra l'altro una scena che tagliarono su rai due quando lo fecero in tv a notte tarda.... ridicoli a sto punto evitate di trasmetterlo se dovete tagliare le parti migliori!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la scena del morso è parecchio cruda e assolutamente inusuale rispetto ai personaggi di van damme.
      rai2 se non sbaglio fu al centro anche della polemica per brokeback mountain e mi ricordo di un pubblicità messa con la tecnica denominata "ad cazzum" in the other... nel momento di maggior tensione del film!
      questo solo per dire che sono delle bestie.

      Elimina