21 giugno 2012

Piccoli omicidi tra amici - Danny Boyle


I've never seen a dead body before. I saw my grandmother of course, but I don't think that counts. I mean, she was alive at the time.

Esordio sul grande schermo dell'eclettico Boyle.

Piccoli omicidi tra amici è uno dei tanti film del mio periodo post-adolescenziale, quel determinato periodo dove capisci tante cose che di solito si rivelano essere sbagliate. Mi colpì sin dalla prima visione (assieme a tanti  altri capolavori usciti nel grandissimo 1995) perché era un film comico, cattivo, teso, drammatico e brutale. E raramente si trova tutto così ben congegnato in un unico film. 
Boyle in seguito ha  girato Trainspotting e così via fino a The Millionaire e 127 Ore ma Shallow Grave (questo il titolo originale), con la sua impurezza e  le sue imperfezioni, ancora oggi fa la sua porca figura e nel ri-guardarlo si evince tutta l'influenza data a molto cinema della seconda metà degli anni '90.
Grande anche il cast che vede Ewan McGregor, nel suo primo ruolo importante, e il futuro decimo (sono costernato e imbarazzato per l'errore) nono Dottore Christopher Eccleston.

Piccoli omicidi tra amici ha i suoi detrattori, questo lo so, come so che Boyle è qui ancora acerbo e che Trainspotting è di molto superiore, ma per me resta un film strepitoso.

18 commenti:

  1. Non lo vedo da un'eternità e non mi ricordo quasi nulla. Dovrei concedergli una seconda visione, mi sa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be ogni tanto una visioncina se la merita.

      Elimina
  2. anche io l'ho rivisto come te dopo tanti anni e mi sono divertito come se fosse la prima volta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è sempre una gioia. è uno di quei film che mi è sempre piaciuto anche se ora ne riconosco limiti, ma il resta per me un caposaldo del periodo.

      Elimina
  3. visto tantissimo tempo fa. ricordo solo che mi aveva deluso.
    anche perché trainspotting è davvero troppo superiore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco questo è il cannibale che riconosco... ultimamente eravamo un po' troppo sulla stessa lunghezza d'onda :D
      comunque pur reputando trainspotting un film eccezionale (considera che sono anche un mega-fan del romanzo) secondo me piccoli omicidi ha quella ruvida forza dell'esordio che ancora mi colpisce.

      Elimina
  4. visto un 2-3 volte e l'impressione è sempre quella. molto bella la prima parte, fiacca la seconda. meritevole, cmq.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarà forse che nella seconda parte perde un po' dello humor...? provo ipotesi ;)

      Elimina
  5. L'ho visto quando è uscito e l'avevo trovato meravigliosamente inquietante, ancora adesso lo trovo geniale!

    RispondiElimina
  6. Io l'ho visto dopo aver visionato già Trainspotting e vari altri film di Boyle, l'avevo trovato comunque un buon film, visione consigliata.

    Una piccola precisazione: Eccleston interpreterà il nono Dottore e non il decimo che sarà invece interpretato dal grandissimo David Tennant. Lo so, sul Dottore rompo un po' i coglioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai fatto più che bene a precisare sul dottore, non si possono ammettere questi errori specialmente sul Dottore... correggo subito.
      poi proprio su Tennant che è il mio preferito.
      come dicono a roma "sto a rosica'!" :D

      Elimina
  7. Anch'io vidi questo film dopo esser stato ammirato e nello stesso tempo sconvolto dalla visione, di quello che ritengo esser a tutt'oggi un capolavoro ossia trainspotting..... questo film con tutti i suoi limiti riesce comunque a coinvolgermi, certo non è il miglior Boyle però, riesce a piacere.... un altro film degno di nota di boyle è una vita esagerata sempre con Ewan McGregor e una Cameron Diaz agli inizi, merita una visione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una vita esagerata è tra i più "blastati" di boyle ma ti dico che anche verso quello ho un certo affetto :D

      Elimina
  8. condivido il tuo parere, è un film cattivo, provocatorio, comico, parodistico se vogliamo puntare il dito nella piaga, qui c'è la freschezza dell'esordio di un autore che con il tempo dimostrerà la sua maturità, e anche di dirigere opere pacchiane come una vita esagerata, unico film che non ho apprezzato, trainspotting è un must l'ho rivisto di recente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pure tu contro "una vita esagerata"? credo che insieme a cinefilo sono uno dei pochi al mondo ad apprezzarlo...
      trainspotting è per me un punto fermo degli anni '90, il libro l'avrò letto un 3 o 4 volte all'epoca mentre la vhs invece chiedeva pietà :D

      Elimina
    2. di sicuro una vita esagerata è uno dei suoi film minori, non al livello di the beach che è di gran lunga il suo film peggio riuscito :)

      Elimina
    3. su the beach siamo dello stesso parere, anche se comunque l'ho visto solo una volta ai tempi dell'uscita...

      Elimina