25 luglio 2012

Contraband - Baltasar Kormákur

Remake americano di un film islandese del 2008 che si chiama Reykjavík Rotterdam e fin qui ok, ma la cosa curiosa è che il regista di Contraband, Baltasar Kormákur, nell'originale aveva il ruolo del protagonista... che gli islandesi abbiano mandato uno a caso?

Lo stampo della pellicola è di quelli classici, con un plot abbastanza credibile o almeno di quelli dove non vi è l'ormai abusatissimo e massiccio uso di tecnologie. Gli attori sono bravi con Giovanni Ribisi e Ben Foster che spiccano di più rispetto a Wahlberg e alla Beckinsale, che comunque non sono proprio da buttare. La regia di Kormákur, così come tutta la parte tecnica, non dispiace ma manco incanta, siamo in pratica nello standard che prodotti come questo richiedono... e anche questo va bene.

Contraband è alla fine un discreto action movie, niente di eccezionale o di esaltante, che si dimostra tutto sommato un prodotto innocuo e di facile fruizione.

8 commenti:

  1. Concordo in pieno.
    Solido e classico, senza eccellere ma senza neppure apparire una schifezza, si porta a casa il risultato.

    RispondiElimina
  2. per me troppo uguale a milioni di altri...e anatema contro Ribisi perchè la Beckinsale non si tocca nemmanco con un fiore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero quel che dici, di originale non c'è molto ed è stata forse l'idea più saggia quella di battere un sentiero già battuto... almeno non ci ho avuto sorprese in negativo.
      povero ribisi, ha fatto solo il suo lavoro ;)

      Elimina
  3. è una delle mie prossime visioni ^_^

    RispondiElimina
  4. All'inizio sembra la solita zuppa, il criminale redento che ha cambiato vita, ma che deve tornare alla sua vecchia professione per salvare la famiglia. Poi pero' qualche spunto un po' piu' originale c'e' ... vedibile, magari non al cinema. La fine mi ha fatto venire in mente Lock & Stock e le pistole antiche di inestimabile valore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me è garbato più che altro perché è un action dove i personaggi non fanno cose innaturali o disumane, insomma resta molto ancora alla sfera del credibile. lock & stock? mmm...

      Elimina