06 luglio 2012

L'Amore Dura Tre Anni - Frédéric Beigbeder

Per il debutto alla regia lo scrittore e pubblicista Frédéric Beigbeder sceglie di adattare un suo breve romanzo... che si chiama per l'appunto L'amore Dura Tre Anni.

Le vicende, ispiratre comunque da eventi autobiografici dell'autore, vedono il giovane scrittore Marc Marronnier che depresso a causa del divorzio butta giù questa teoria e nel tentativo di dare una spiegazione all'amore finisce egli stesso vittima del sortilegio. 

Beigbeder nel costruire questa commedia sentimentale usa, in un modo un po' beffeggiatorio, tutti i cliché del genere. Sembra infatti che abbia come l'intenzione di non voler fare una commedia romantica quando invece è proprio quello che sta facendo. Il risultato alla fine non è proprio riuscitissimo, molto sa di già visto e soprattutto il lato provocatorio (lo scrittore è famoso per essere un provocatore) è carente o comunque poco incisivo.
La qualità tecnica c'è ed è innegabile, infatti troviamo una bella fotografia, un montaggio che salva momenti di noia e l'interpretazione dei due protagonisti Gaspard Proust e Louise Bourgoin.

Il problema della pellicola, per farla breve, è che non graffia come vorrebbe far credere. Insomma siamo lontanissimi dal Beigbeder che tirò sonori calci nelle palle al mondo pubblicitario con il suo Lire 26.900.

4 commenti:

  1. Avevo l'impressione che non fosse la gran roba che diceva il Cannibale.
    Sono ancora incerto se vederlo o no.
    Tu che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mah, è difficile a dirsi. a me non ha entusiasmato, più per altro perché mi ha dato l'impressione di voler andare contro le romanticherie non riuscendoci per niente. alla fine è una commedia romantica abbastanza classica, senza troppe infamie e troppe lodi.

      Elimina
  2. a me è piaciuto, sarà che le mie aspettative di partenza erano parecchio basse.
    non è niente di nuovo, però rispetto alle commediole americane, questa almeno è più fresca e francese

    RispondiElimina
    Risposte
    1. può essere, io delle aspettative in effetti le avevo avendo apprezzato molto i suoi romanzi. quindi un po' di delusione c'è stata!

      Elimina