12 novembre 2012

Looper - Rian Johnson

looper
Looper era uno dei film che più attendevo, quest'anno. Perché?
Perché sia il suo regista/sceneggiatore (Rian Johnson) che il suo protagonista (Joseph Gordon-Levitt) avevano dato vita, un po' di tempo fa, a un film bellissimo intitolato Brick.
In più, come motivazione bonus, ci mettiamo la presenza di Bruce Willis... così da chiudere "cerchio".

Looper è un film fantascientifico che gioca su viaggi temporali (o meglio sugli effetti dei viaggi temporali), assassini e destino. Ma attenzione perché non vi dovete aspettare un qualcosa altamente iperbolico e/o da videogame pieno di cazzate hi-tech o ritmi ipersonici. Looper preferisce restare ancorato al reale e mantenere plausibili gli intricati eventi, concentrandosi sulle azioni dei personaggi e sulle loro conseguenze.

Johnson a livello registico regala delle belle scene, sia action che non, giostrandosi bene tra i due spazi temporali nei quali è ambientata la pellicola. Ottimo poi il lavoro svolto da Gordon-Levitt, il quale ha fatto un lavoro straordinario per parlare e muoversi come fosse un giovane Bruce Willis, aiutato anche da un make-up applicativo che gli modifica leggermente i connotati. Nel cast poi c'è da segnalare anche la presenza di Emily Blunt, Jeff Daniels, Paul Dano, Piper Perabo e l'inquietante bimbetto di cinque anni Pierce Gagnon... quest'ultimo è qualcosa di veramente incredibile.

Looper è davvero un bel film.
(Chiusura semplice e concisa vince sempre)

IMDb 

4 commenti:

  1. bah. per me parte bene, ma nella seconda parte si trasforma in una cagata pazzesca :D

    RispondiElimina
  2. è ai primissimi posti della lista visioni prossime venture....

    RispondiElimina
  3. Da appassionato di sci-fi mi è piaciuta la presa da fantthriler piu che action, pero' le incongruenze sono davvero troppe. Comunque si è un bel film perciò ci passi sopra.

    RispondiElimina
  4. vero ha delle incongruenze ma mi ha garbato così tanto che me ne sbatto tranquillamente ;)

    RispondiElimina