25 novembre 2012

L'uomo ombra - W.S. Van Dyke

uomo ombra
Classico del giallo americano, L'uomo ombra è stato tratto dal romanzo omonimo del grande Dashiell Hammett.

Peculiarità e fortuna del film, dal quale sono partiti ben 5 sequel, è data dal fatto che non si tratta del tipico noir torbido. La parte gialla, per intenderci quella dell'indagine, resta comunque molto ben intrigata e sviluppata ma ciò che lo distingue dalla massa di suoi simili è la sua seconda faccia da commedia sofisticata.

Tanti sono i siparietti presenti tra i quali si segnala il finale, con tutti i sospettati convocati in un solo luogo, che definirei frammisto geniale di commedia e giallo alla Poirot. L'inedita coppia di investigatori con cagnolino, i coniugi Charles, sono un vero portento tanto che quando sono presenti in scena non si può non sorridere tra gag, battute e litri d'alcool. Il merito senza dubbio va ai due attori che interpretano la coppia, William Powell e Myrna Loy, affiatatissimi e letteralmente di un'altra classe.

Come già detto anche l'intrigo, che resta comunque l'elemento centrale del film, è di alto profilo, abbastanza complesso e ben architettato... ed essendo di matrice hammettiana non poteva che essere altrimenti.
La regia di Van Dyke, che è stato uno dei pionieri del cinema americano avendo cominciato nel periodo in cui il cinema stesso è cominciato (almeno come industria), è in linea con lo stile dell'epoca ma riesce comunque a giostrarsi bene facendo incastrare alla perfezione la doppia natura del film.

In parole spicce questo è un classico imperdibile.

IMDb 

2 commenti:

  1. Me li ricordo Nick e Nora e il loro cagnolino, Asta. Commedia noir di gran classe, ce ne fossero oggi di film cosi'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male che all'epoca hanno spinto forte :D

      comunque ho letto che si dovrebbe fare un remake con depp... vedremo.

      Elimina