29 novembre 2012

Terror Train - Roger Spottiswoode

terror train
Terror Train è uno slasher di inizi anni '80 che ricalca un po' il successo di Un Natale rosso sangue o Halloween, da quest'ultimo prende anche l'attrice protagonista Jamie Lee Curtis. La pellicola non è riconosciuta come un must del genere e, seppur non sia un brutto film, è anche giusto che non lo sia.

Il film sa intrattenere ancora bene anche se cominciano a farsi sentire gli anni. Il plot è abbastanza pretestuoso persino per uno slasher, tanto che in alcuni punti si denotano forzature. Ottima invece è stata l'intuizione di ambientare la vicenda all'interno di un treno a vapore, il quale con la sua claustrofobica particolarità ha aiutato parecchio l'economia dell'azione. Interessante e di baviana memoria la fotografia, ricercata e molto colorata, ma soprattutto capace di delineare e caratterizzare i vari ambienti del treno. Come altra nota felice vorrei far notare anche la scelta di aver inserito la festa in maschera, particolarità non banale che riesce a dare sia colore che un senso straniante alla vicenda. 

Terror Train ripeto non è un brutto film, ha in se parecchie cose positive e una visione se la merita sicuramente, ma non è un cult.

IMDb 

4 commenti:

  1. Gli horror anni '80 li ho visti quasi tutti, almeno questi super trash. Ovviamente all'epoca mi era piaciuto e non avendolo rivisto di recente, resta valido che mi era piaciuto. C'e' da dire che negli anni '80 impazzivo per il film horror, quindi forse non ero proprio obiettiva nei miei giudizi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ma ci sta tutto che ti sia piaciuto, è piaciuto pure a me. solo che non è un halloween o un venerdì 13 che si può definire cult... tutto qua ;)

      Elimina
  2. sai che questo credo di averlo mancato? un'ottima occasione per riparare alla mancanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per un serata revival di slasher anni '80 può andare benissimo :)

      Elimina