04 dicembre 2012

Niente da dichiarare? - Dany Boon

Dany Boon, attore d'oltralpe, nel 2008 fece un boom stratosferico in patria con il divertente Giù al nord. Il successo e la formula del film è stata tale da essere stata poi anche esportata qui in Italia da Benvenuti al sud, il quale a sua volta ha partorito un sequel del film ecc.

Per la sua terza prova dietro la macchina da presa, e dopo un successo di tale portata, Boon porta sugli schermi Niente da dichiarare? e chiama a sé l'estroverso attore belga Benoît Poelvoorde. E stavolta, invece di giocare in casa sfruttando i contrasti e i luoghi comuni interni alla Francia, Boon punta su quelli con i vicini Belgi. Per sfruttare al meglio questa "rivalità" usa l'escamotage dell'apertura delle frontiere (avvenuta nel Gennaio 1993) e gli scontri di civiltà tra i due doganieri protagonisti, il già citato Poelvoorde (Belga) e lo stesso Boon (Francia).

Il prodotto non è vivace come il precedente campione di box office ma resta comunque godibile, con parti abbastanza divertenti e puntatine, da me molto gradite, nel politicamente scorretto.
Commedia leggera e divertente quanto basta.

IMDb 

4 commenti:

  1. non l'ho visto, ma mi sembra un po' un louis de funès fuori tempo massimo

    RispondiElimina
  2. anche per me è abbastanza de funes però secondo me non è poi malaccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente, è fatto molto bene e si fa guardare con piacere!

      Elimina