12 dicembre 2012

Nudi e felici - David Wain

nudi e felici
Dopo il simpatico Role Models, Wain torna alla regia ancora una volta accompagnato dal fido Paul Rudd.

La produzione di Apatow delinea sin da subito cosa ci si dovrebbe aspettare da questa commedia, ovvero coppia in crisi, volgarità leggera e situazioni grottesche condite da un pizzichino di drammaticità verso il finale.
That's the dramedy, baby!

Causa del tutto, questa volta, è la fuga dalla società frenetica e asfissiante della metropoli, dalle sue regole e dai suoi comportamenti sociali. La risposta per la nostra coppia in crisi è la comunità hippy che però, nonostante professi libertà e quant'altro, non è esente da codici da seguire e anche un po' difficili da accettare (in qualche modo lo si doveva creare un benedetto "conflitto").

Punto di forza maggiore di questo film sono, più che la coppia protagonista formata da Paul Rudd e Jennifer Aniston, i comprimari Alan Alda, Justin Theroux, Ken Marino e Kathryn Hahn. Per quanto riguarda il resto, cose tipo regia, fotografia, scenografia, sceneggiatura ecc. siamo sullo standard. 

Commedia a tratti divertente ma anche abbastanza scontata e dal sapore di già visto. 
Non brutto ma senza verve. Tendenzialmente innocuo e inutile.

5 commenti:

  1. continuerò a risparmiarmelo, mi sa tanto... :)

    RispondiElimina
  2. Dopo rubisparcs aspetto prima di affondare ancora in commedie. Poi divento troppo buono >:X

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheheh considera che questa è del livello "raschiare il fondo"

      Elimina